Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Dicembre, cerco punti luce.

Lunedì, 3 dicembre 2018 @07:53

Dicembre, cerco punti luce.

Dicembre è una parentesi di luce nel buio. Mi sveglio che è ancora buio; e il buio poi torna presto, così presto, nel mezzo del pomeriggio già ti avvolge. Per questo a dicembre cerco punti luce. Le luci che si accendono tra i grattacieli, che illuminano le vie, gli specchi d’acqua nelle città, i palazzi. Le luci che accendiamo a casa: candele, piccoli led a intermittenza. Ma i punti luce che cerco sono soprattutto quelli nel futuro: "punti luce", frase che mi ha regalato un’amica, frase che accarezza la malinconia. Cercare sull’orizzonte piccole e grandi cose che mi faranno felice. Semplice abbondanza.

Intanto vi regalo una frase che era stata un mio #spillo e che mi piace sempre tanto, non perdiamola:
"I cieli grigi e le luci di dicembre sono la mia idea di gioia segreta.". È del canadese Adam Gopnik. Il Natale, dentro.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.