Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Amare è superare i confini.

Lunedì, 26 febbraio 2018 @08:24

"Un po’ più in là della tua solitudine, c’è la persona che ami".
(Dino Buzzati)
Amare è superare i confini.

È da un po’ che incontro frasi di Dino Buzzati – l’ultima, questa, è diventata anche lo #spillo di Gioia della settimana. Un segno, forse? Lo devo rileggere? Anzi leggere, perché Buzzati è così indietro nel mio passato, e certi suoi libri non li ho mai aperti; sarà come incontrarlo per la prima volta.
In ogni caso mi ha fatto pensare - pensare ai confini dell’amore. Perché lo credo davvero: innamorarsi è il desiderio di entrare in un altro paese – un paese sconosciuto, dove si parla una lingua diversa, altre colline, altri grattacieli e altre mappe, altri mari. Un paese che, forse, impareremo a chiamare casa. Ma i confini? Perché ci sono dei confini. Per raggiungere l’altro non basta andare al di là della nostra solitudine. L’altro è un paese, un continente a sé. E magari non abbiamo il passaporto, non abbiamo i documenti giusti; il valico rimane sbarrato. Oppure entriamo, clandestini e migranti, o avventurieri dei sentimenti; e veniamo espulsi. E poi ci sono persone protette, difese; che non vogliono e non tollerano invasioni. Mai. Forse, dunque, se innamorarsi è il desiderio di superare i confini, cancellare e ignorare i posti di blocco; amare è essere accettati, creare una nuova patria. Chi è passato per Checkpoint Charlie sa quanto possa essere difficile.

Il lusso dell’amore: stare dentro, con l’inverno fuori.

Giovedì, 4 gennaio 2018 @08:09

"Vorrei che tu venissi da me in una sera d’inverno e, stretti insieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme senza saperlo."
(Dino Buzzati)
Il lusso dell’amore: stare dentro, con l’inverno fuori.

Quando ho scelto questa frase per il mio #spillo della settimana su Gioia (il primo del 2018!) pensavo proprio a giorni così. Giorni in cui fuori è freddo, magari nevica, e possiamo guardare il mondo gelido al riparo di un amore. (O almeno di una finestra e un calorifero! E, vero lusso anche questo, un camino acceso).

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.