Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Il mio desiderio è nel vento di un porto.

Venerdì, 22 novembre 2013 @10:10

"Parto con ogni nave di questo porto,
con ogni goccia rauca di ossigeno tra rauchi fischi…
Se non parto a quest’ora lo farò in un’altra;
le navi cambieranno, non il mio desiderio;
il mio desiderio è a Rotterdam.
In ogni nave di questo porto
ho imbarcato il mio bagaglio;
se anche mi vedessero domani qui nei moli,
sono a bordo;
le navi cambieranno, non il mio desiderio;
cercatemi a Rotterdam, scrivetemi,
il mio desiderio ha il volo del gabbiano
e neve tra le ali".
(Eugenio Montejo)
Il mio desiderio è nel vento di un porto.

Sarà perché sono nata a Trieste, che mi piacciono le poesie che parlano di porti, di mare, di viaggi? I versi di oggi, del poeta venezuelano Eugenio Montejo, sono tratti da
"La lenta luce del tropico" (Le lettere). Mi piace leggerli adesso, che sono tornata da porti di frontiera e dalle frontiere del mondo. E oggi, Friday Lisa: la poesia di oggi anche in originale.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.