Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

E’ il suo sogno. Il sogno di un uomo sposato.

Venerdì, 30 novembre 2012 @07:35

"L’uomo sposato ha sognato
che qualcuno gli aveva lasciato una casa:
il tipo di casa che vedi nei sogni,
centinaia di stanze, un solo corridoio.
Si aggirava da solo, mi disse,
sorridendo quel suo sorriso quieto e segreto.
E poi trovò un giardino nascosto, chiuso da alte mura,
di un verde vellutato.
Lì una finestra si affacciava sull’oceano.
Avevo la chiave, mi disse,
tormentandosi le mani, pallide.
Sua moglie toccò la bimba che dormiva,
un animale sensuoso e pesante.
E lo guardò, soddisfatta."
(Kate Clanchy)
Hai la chiave. Usala, allora.

I versi di oggi sono della poetessa inglese Kate Clanchy, di cui avevo già provato a tradurre il bellissimo Patagonia (cliccate sul suo nome per leggerlo, anche in inglese).
Vi ricordo che oggi è Friday Lisa: il Buongiorno lo trovate anche in lingua originale. Vi ricordo anche che se mi seguite su Twitter avrete il mio Buongiorno in diretta, sul vostro telefonino, ogni mattina.
E infine, cliccando su "Il mondo di Lisa" ci sono le foto della presentazione profumata a Firenze; c’è il profumo dei desideri sospesi ma anche Nura con unghie blu che mi ha portato il suo diario di scuola con appiccicati i Buongiorno più belli, quelli che le piacquero di più… Un’emozione.

Dissi: forse la Patagonia.

Venerdì, 15 aprile 2011 @07:50

"Dissi: forse la Patagonia, e immaginavo
una penisola, grande abbastanza
per un paio di sedie a sdraio
su cui dondolare nell’alta marea. Pensavo
a noi in un freddo mozzafiato, davanti
a un orizzonte tondo come una moneta…
Quando dissi Patagonia, volevo dire
cieli vuoti di un blu che fa male. Volevo dire
anni. Li volevo tutti con te."

(Kate Clanchy)

Con te, semplice orizzonte, semplicemente cielo.

I versi che ho scelto oggi per City, della poetessa Kate Clanchy, sono tratti dall'antologia "Nuove poesie d’amore", Crocetti. E come ogni venerdì, trovate i versi anche in inglese, nella parte "globish" del blog.



Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.