Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

In tasca.

Martedì, 15 dicembre 2009 @07:57

"Per questo lei mi piace tanto: prende le cose più complicate della vita e le avvolge in pacchettini piccoli e semplici, che ti stanno giusti giusti in tasca".
(Kathryn Stockett)

Un’amica. Un amico. Ma come fa? E’ una piccola magia: sa tradurre il mondo per noi. Amori ed enigmi amorosi, sfinimenti di lavoro e di famiglia, tumulti del cuore. All’improvviso scopriamo di aver sempre saputo che cosa fare: la soluzione è qui, ce l’abbiamo in tasca e non lo sapevamo.

(La frase di oggi parla d'amicizia, e non a caso: il romanzo da cui l'ho tratta, "L’aiuto", Mondadori, parla proprio di amicizia, di solidarietà al femminile. Quella tra una ragazza bianca, ricca, troppo alta, e troppo affamata d’amore e di vita; e delle domestiche e delle bambinaie di colore che le stanno intorno; all’epoca, donne quasi invisibili. Quando? Negli anni Sessanta, in una cittadina nel Mississippi: quando il mondo stava per cambiare, gli anni di Kennedy e di Martin Luther King)

A proposito di regali e di pacchettini: regalatemi! Come ben sapete, all’Autrice piace finire sotto l’albero e in nuove case. So che i miei libri sono in genere esauriti e difficili da trovare; però se li ordinate, in qualsiasi libreria, arrivano in pochi giorni; e poi c’è sempre ibs, basta cliccare qui a sinistra ed Emma e Stella arrivano direttamente a casa! (Ops, fine dell'autopromozione. Ma ci tengo così tanto che oltre a me conosciate e facciate conoscere anche Emma e Stella...).

Un grazie speciale ad Annalisa farmacista, che dopo aver regalato Emma e Stella, ed aver letto che al mattino apro il laptop con pane tostato e marmellate fatte in casa, mi ha mandato la sua: ananas e mele. Un matrimonio ben combinato! E' così buona che potrebbe copiare Stella glam cheap e venderla, o almeno farne tanti pacchettini per Natale...

Aspetto che il tuo bacio faccia luce nel mio buio.

Martedì, 24 novembre 2009 @09:23

"Mi ha baciata così lentamente, con la bocca aperta, che ogni singola parte del mio corpo – la pelle, le clavicole, gli incavi dietro le ginocchia – tutto dentro di me si è riempito di luce".
(Kathryn Stockett)
Senza di te, tutto è grigio, tutto è buio. Quindi, ti prego, avvicinati. Stringimi: più forte. E baciami: aspetto che il tuo bacio faccia luce nel mio buio.

(La frase che ho scelto per la mia rubrica su City, oggi, parla d’amore. Ma il romanzo da cui l’ho tratta parla, invece, di amicizia, di solidarietà al femminile: quella tra una ragazza bianca, ricca, troppo alta, e troppo affamata d’amore e di vita; e delle domestiche e delle bambinaie di colore che le stanno intorno; all’epoca, donne quasi invisibili. Quando? All'inizio degli anni Sessanta, in una cittadina nel Mississippi: quando il mondo stava per cambiare, gli anni di Kennedy e di Martin Luther King… Il romanzo si intitola "L’aiuto", Mondadori, e ho appena finito di leggerlo: bello. Bella anche la post-fazione: l’autrice, una giovane e bionda americana, lo dedica alla sua bambinaia di colore, quasi una seconda madre)

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.