Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Il mare è piatto e brilla come se tutte le stelle della notte precedente ci fossero cadute dentro.

Giovedì, 16 luglio 2015 @08:58

"Il mare è piatto e brilla come se tutte le stelle della notte precedente ci fossero cadute dentro."
(Milena Busquets)
Come luccica, come ci fa luccicare, il mare.

Lo #spillo di questa settimana su Gioia è tratto da un romanzo che ha dentro, ovviamente, il mare, quello di Cadaqués. "Passerà anche questa" (Rizzoli, traduzione Roberta Bovaia).

La differenza che c’è tra vestirsi per un uomo, per gli uomini, o per me.

Martedì, 26 maggio 2015 @08:46

"Elisa arriva con una minigonna di jeans, una canotta bianca e degli assurdi sandali argentati. E’ abbronzatissima e porta i capelli lunghi e vaporosi. Penso con un po’ d’invidia che si è vestita per Damián. Non c’è paragone tra vestirsi solo per un uomo e farlo per gli uomini in generale, o per nessuno, che è poi come mi vesto io negli ultimi tempi. Ma ad ogni modo, la gente più elegante di solito è quella che si veste per se stessa".
(Milena Busquets)
Eppure come amo aprire l’armadio e pensare a te.

Questo libro ha dentro il sole di una giornata al mare: il sole quando accarezza, il sole quando scotta. Ha dentro Cadaqués, una cittadina che ricordo tutta bianca, sulla costa accanto a Barcellona, tavolini e caffè e espadrillas e l’aria satura della Spagna. Ha dentro una giovane donna che ricorda, piange, si dispera per la madre appena scomparsa: ma forse non è solo la madre che rimpiange, è l’essere figlia, l’essere ragazza, poter litigare e poter sentirsi qualcuno alle spalle, non sentirsi il gelo della morte. Rimpiange la sensazione - irripetibile - di aver tutta la vita davanti. Forse per questo Bianca, la voce narrante di "Passerà anche questa" (appena uscito per Rizzoli, traduzione Roberta Bovaia), beve e fuma e ricorda e flirta e cerca lo sguardo dei maschi, la loro pelle, i loro baci, il sesso che allontana la morte; cerca lo sguardo dei maschi della sua vita e di quelli che verranno. Un romanzo che mi ha ricordato, nelle pagine migliori, una scrittrice spagnola che amo molto, Almudena Grandes; e soprattutto mi ha ricordato quanto sia bello svegliarsi al mare.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.