Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Non era un sì, nemmeno un no, era un niente. Mentre la speranza della felicità futura era tutto.

Mercoledì, 7 maggio 2014 @08:05

"Non era un sì, nemmeno un no, era un niente. Mentre la speranza della felicità futura era tutto".
(Rosa Matteucci)
Quel tutto che ci siamo promessi?

Il Buongiorno di oggi è tratto da "Le donne perdonano tutto tranne il silenzio" (Giunti).

Fra di noi non è successo niente, ma è stato tutto. E’ stato quel niente che è diventato tutto.

Martedì, 29 aprile 2014 @07:47

"Fra di noi non è successo niente, ma è stato tutto. E’ stato quel niente che è diventato tutto. Amore mio immenso."
(Rosa Matteucci)
Amore mio impalpabile amore.

Il Buongiorno di oggi è tratto da "Le donne perdonano tutto tranne il silenzio", Giunti.

Oggi sarò a Milano, in Triennale, all’opening della mostra "Atlas": le architetture dipinte del mio amico Marco Petrus (sarà aperta da domani al 2 giugno: andateci! Ci sono i paesaggi urbani, colorati e silenziosi delle città dove viviamo: compresa la nuova Milano). E con domani, Primo Maggio, festa dei lavoratori, mi prendo ancora qualche giorno di pausa: spero sempre nelle passeggiate vista mare, nonostante le previsioni meteo decisamente inclementi. Altrimenti ci saranno libri da leggere e tazze di tè… Il Buongiorno ritorna lunedì 5 maggio. Buone giornate di primavera a tutti.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.