Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Invece luglio taglia, luce-lama che abbaglia.

Giovedì, 10 luglio 2014 @07:34

"Invece luglio taglia
Luce-lama
Che abbaglia"
(Valerio Magrelli)
La luce bianca di luglio. Estate che brilla e brucia. Piena, abbagliante estate.

Nel mio altrove, a dir la verità, in questo momento piove… Ma quando ho scelto il Buongiorno di oggi (tratto dalla raccolta poetica "Il sangue amaro", Einaudi) pensavo in realtà alla luce abbagliante che c’è di solito a luglio. Tornerà appena finita la pioggia… A proposito: questo Buongiorno è anche il mio #spillo su Gioia da oggi in edicola. Compratelo! Ci sono ben due corva-pezzi: uno su marimekko e l’african print (non vi racconto niente, la storia di due tessuti e due mondi, iper-colorato e allegro, vedrete), e uno sulle donne e il desiderio di fuga…

0 commenti

Accarezzami, aprile.

Mercoledì, 23 aprile 2014 @08:15

"D’aprile
l’aria si fa appena calda.
Pare una guancia."
(Valerio Magrelli)
Accarezzami, aprile.

La poesia di oggi è tratta da "Il sangue amaro", Einaudi.

Bivio. Io e le mie possibilità.

Lunedì, 24 marzo 2014 @08:03

"Per prima cosa ho visto tre ragazze,
dopo ho intuito che era una soltanto
moltiplicata.
Finché ho capito che ogni ragazza
ne contiene altre due,
fiore con tre corolle, equazione a tre incognite.
Avere quell’età, significa sostare innanzi a un bivio:
da un lato sta il passato appena prossimo
dall’altro un futuro duale – scelta,
biforcazione, sesso, forbice."
(Valerio Magrelli)
Bivio. Io e le mie possibilità.

Il Buongiorno di oggi è tratto da "Il sangue amaro", Einaudi.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.