Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Respirare Parigi.

Martedì, 16 febbraio 2016 @09:46

"Respirer Paris, cela conserve l’âme"
(Victor Hugo)


Bisogna respirare Parigi. Così mi ha detto, tempo fa, un architetto francese (poi diventato anche mio amico!), quando l’ho intervistato per D di Repubblica. Umberto Napolitano, socio con Benoît Jallon di LAN Architecture http://www.lan-paris.com , in realtà è nato a Napoli. E’ innamorato della Grecia: "Un’architettura per me mitica è il monastero della Panaghia Chozoviotissa ad Amorgos. Le isole greche per me sono un vero laboratorio: estate dopo estate, le sto scoprendo tutte, una vera ossessione". Ma è Parigi la sua città… "Parigi è per me come una donna sublime. La ami, e poi a un certo punto la odi perché è fredda, altera, mai completamente tua. Eppure, ogni volta che torno dall’aeroporto, dopo un viaggio, quando attraverso la Senna ripenso alle parole di Victor Hugo: Respirer Paris, cela conserve l’âme". Respirare Parigi conserva l’anima. Per questo sono contenta: domattina parto. Parigi mi aspetta. Bisogna respirare Parigi!

Ciò che fa notte dentro di noi, può lasciare stelle.

Venerdì, 31 ottobre 2014 @08:39

"Ciò che fa notte dentro di noi, può lasciare stelle"
(Victor Hugo)
Perché il dolore, la sofferenza, la paura lasciano, a volte, una scia di stelle.

Il Buongiorno di oggi è una frase tratta da "Novantatrè", l’ultimo romanzo di Victor Hugo. "Novantatrè" è il 1793, anno buio durante la Rivoluzione Francese. Mi è piaciuto incontrare queste parole ora, quando i giorni si accorciano e il calendario ci ricorda, con più malinconia, chi non c’è più: quel buio da cui siamo venuti e dove andremo, quella notte dove però brillano, speriamo, delle stelle. Ma è anche un invito a non aver paura della notte. Perché il dolore, la sofferenza, la paura lasciano, a volte, una scia di stelle.
E leggete com'è bello Buongiorno di oggi – che è anche una Buonanotte – in originale, in francese, in Lisa globish, nella parte rosa del mio blog. Bonjour.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.