Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Tienimi ancora un po’ preziosa, mangiami a Natale.

Giovedì, 12 dicembre 2013 @09:04

"Tienimi ancora un po’ preziosa
mangiami
a Natale."
(Vivian Lamarque)
Per Natale regala un pezzettino di te. Basta solo una foto, un messaggio, un sorriso. Come se tu fossi un biscotto al cioccolato.

Questo è il mio #spillo su Gioia in edicola. Ricordate, vero, quanto mi piaccia Vivian Lamarque, quanto ho saccheggiato il suo bellissimo Oscar Mondadori di poesie per i miei Buongiorno? (Ed è low cost, come i miei libri: 10 euro). Anche questo è un regalo di Natale: mandate anche solo una poesia, una foto instagram di una poesia, ritagliate o fotografate lo #spillo su Gioia che è tutto arancione e mandatelo a una persona a cui volete bene. Buon Natale.

Io da domenica sarò off line, in fuga dal Natale, con il Consorte. Aspetteremo il 2014 in un lontano altrove. Ogni tanto bisogna "sconnettersi"… Per ritrovarsi. Ma mi trovate, nelle prossime settimane, ogni giovedì su Gioia!, con i miei #spilli; di sabato su D di Repubblica; e su Elle Decor di dicembre, con il mio viaggio in Patagonia. E ovviamente, nei miei libri. Ci rivediamo a gennaio! Buon 2014 a tutti.

E in Friday Lisa la mia password per il 2014.

Era felice la baciatrice? Oh sì, e anche il signore baciato lo era, e anche i baci di essere dati, tutti i conti erano tornati.

Mercoledì, 25 gennaio 2012 @08:27

"Era la sua baciatrice preferita.
Con lei si appartava un momento dal mondo, poi vi ritornava.
Era felice la baciatrice?
Oh sì, e anche il signore baciato lo era, e anche i baci di essere dati, tutti i conti erano tornati."

(Vivian Lamarque)

Un tuo bacio, un mondo solo per noi.

(I versi di oggi sono di una delle mie poetesse preferite, Vivian Lamarque, e sono tratti dalla sua raccolta negli Oscar Mondadori).

Allora. Troverete il Buongiorno di carta ancora fino a fine febbraio, pare: City uscirà ancora per un mese. E poi? Poi troveremo un modo per dirci sempre Buongiorno.

Per Natale, regalami un sms. Con te dentro, però.

Mercoledì, 22 dicembre 2010 @08:16

"Oh beata quella signora che la notte di Natale stava sempre con quel signore.
Lei sì e le altre signore no?
Proprio così.
Tutte tutte erano chiuse a chiave fuori dalle porte e dalle finestre della loro personale notte di Natale".

(Vivian Lamarque)

Ma lo sai che fa freddo, chiusa fuori dalla tua vita? Mandami almeno un sms, un sms che mi scaldi, la notte di Natale.

Malinconico, forse. Forse solo un pochino, come certe sere durante le vacanze di Natale. Ma quando sono triste, apro a caso il libro che raccoglie tutte le poesie della Lamarque, un Oscar Mondadori dalle pagine ormai tutte stropicciate, e sorrido.

Dentro un sms.

Lunedì, 18 ottobre 2010 @07:26

"A un signore per le vacanze partito una signora inviò in fretta in fretta una lettera con dentro – se stessa.
Quando il signore aprì la busta la signora sorridendo ne uscì, era arrivata.
E il signore cosa disse?
Il signore fece un salto e non disse, un poco si arrabbiò e un poco rise."
(Vivian Lamarque)

Ti sei mai accorto che dentro i miei sms ci sono io? Ma forse è per questo che ogni volta un po’ ti arrabbi e un po’ sorridi.

(Un libro di poesie che mi piace tenere sul comodino, quello di Vivian Lamarque. Oscar Mondadori)

Prima fra noi tutte a scendere all’Ade.

Mercoledì, 13 ottobre 2010 @09:36

"Cara Daniela scrivendo
poco fa una emme un po’
gobbuta come facevi tu
ti ho vista con la penna
in mano, con i calzettoni
al ginocchio, ultima di noi tutte
a passare al nylon (non volevi
eri speciale) prima di tutte noi
a scendere all’Ade, Daniela
i tuoi bambini piccoli sono cresciuti
ma non oso guardarli perché dicono
che una è uguale a te, uguale,
mi fa troppo male"

(Vivian Lamarque)

Io vivo, sono, invecchio. E tu.

Vivian Lamarque: una delle mie poetesse preferite. Questi versi struggenti sono tratti dalla sua raccolta, Oscar Mondadori.

Di notte.

Giovedì, 26 novembre 2009 @08:10

"Lui era notturno e lei era solare da guardare.
Uniti producevano una luce esatta e una fresca ombra.
Erano un signore e una signora proprio adatti.
Anche di notte?
Sì, di notte l’oscurità li avvolgeva e li univa, come emisferi".
(Vivian Lamarque)

Di notte, so che sei vicino, anche se non ci sei. Di notte, ti posso quasi toccare.

(I versi di oggi sono tratti dall’antologia "Il signore d’oro", Crocetti. Ma chi è il signore d’oro? Non un amante, non un amore, come pensavo all’inizio. Ma lo psicanalista junghiano da cui Vivian Lamarque – poetessa milanese – andò in analisi. Vivian Lamarque è anche la poetessa che leggo quando voglio essere accarezzata dalla poesia; insieme a Billy Collins e Wyslawa Szymborska. Poesie da comodino).

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.