Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Certi deserti, certe Afriche, certi sogni.

Mercoledì, 16 dicembre 2009 @08:21

"I deserti non sono quelle solitudini
che animano i confini del Sahara ma i silenzi
che nascono dentro, quando si smette di sognare".
(Dino Azzalin)

Chiudi gli occhi. Dentro di te, tutti i sogni possibili: i sogni di chi ha attraversato il deserto o l’oceano; di chi si è fermato a un incrocio ed ha sentito battere il cuore delle città. Chiudi gli occhi. Ascolta il tuo sogno.

(I versi di oggi, del poeta italiano Dino Azzalin, sono tratti dal libro "Deserti", Crocetti Editore)

Il sogno del mio amico Mauro Querci, giornalista (ora a Flair) e viaggiatore, era il deserto. Deserto, anzi deserti: da esplorare, fotografare, raccontare. Un sogno che è diventato un libro, che ho davanti in questo momento: "Certe Afriche – Storie e geografie di un amore". Dal Congo alla Mauritania, dal Gabon alla Namibia: un diario di viaggio e una guida, una raccolta di foto e di storie: con gli occhi di chi viaggia in Africa da quindici anni, innamorandosene ogni volta. Ma il sogno è anche un sogno di solidarietà: il ricavato delle vendite del libro, infatti, andrà interamente a un progetto di agricoltura sostenibile in Sudan, della Onlus Cefa di Bologna: http://www.cefaonlus.it/news-&-events/certe-afriche-un-libro-di-mauro-querci-per-i-progetti-cefa-in-sudan.asp
Il libro, che è autoprodotto (a proposito di sogni!), si trova in piccole librerie specializzate, ma l’idea è farlo conoscere e venderlo via web. Per saperne di più: mauro.querci@alice.it

Mi spiace non potervi far vedere le foto, che sono stupende. Come l’impaginazione, firmata da un’amica mia e di Mauro, Valeria Settembre, che è art director di Elle Décor. Mi piace tutto di questo libro: soprattutto l’energia, la forza nel portare avanti i propri sogni.

6 commenti

LISA | Venerdì, 18 dicembre 2009 @08:08

Che bel nickname, 33 GIRI. (Come mai l'hai scelto?). E - ho visto - quante vibrazioni. Mi piace quando le parole che scelgo risuonano anche dentro di voi. Anche nei deserti, dove succedono sempre cose straordinarie.

33giri | Venerdì, 18 dicembre 2009 @00:38

sto ascoltando il mio sogno nel mio deserto interiore..lo cerco tra le dune del mio cuore...

LISA | Giovedì, 17 dicembre 2009 @07:26

Che bello il calendario dell'avvento poetico, CARLA! E molto romantico coniugale prepararlo per il consorte. Buone feste.

carla | Mercoledì, 16 dicembre 2009 @19:48

Riesco a risponderti solo adesso e ti racconto com'è il mio casalingo calendario dell'avvento: un grosso babbo natale di pannolenci pieno di caramelle per i miei tre bambini e i tuoi buongiorno per il Mio Consorte.
E quello di oggi è perfetto per domani!

Marco | Mercoledì, 16 dicembre 2009 @13:39

Stupenda..leggo sempre i tuoi versi sul giornale...bravissima..:)

CLAUDIO | Mercoledì, 16 dicembre 2009 @10:41

....un ispirazione per sognare......

In un' immenso buco della terra, un imponente cascata lascia precipitare le proprie acque.
Da questo cratere, si eleva una nube di particelle d'acqua, e, un arcobaleno, fa da cornice.

Ho provato a descrivervi la foto che ho messo come desktop per il mio PC.

Buona giornata a tutti.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.