Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Forse era così la gioia, vista da dentro: una valle di luci, un vento etereo.

Martedì, 24 settembre 2013 @07:46

"Forse era così la gioia, vista da dentro: una valle di luci, un vento etereo".
(Barbara Kingsolver)
La luce che cerco con te.

Vi ho già detto, vero, che "La collina delle farfalle" (Neri Pozza, con la bella traduzione di Massimo Ortelio), da cui ho tratto la frase di oggi, è uno dei migliori romanzi che io abbia letto negli ultimi mesi? Una giovane donna imprigionata in una vita troppo stretta, mutamenti climatici e una pacifica invasione di farfalle arancioni. La vita, la vita che ci sorprende.

29 commenti

Giusy | Giovedì, 26 settembre 2013 @11:29

Bella analisi, Domo, mi piace!

domo | Mercoledì, 25 settembre 2013 @18:15

Che bella e forte la definizione "ipocrita solitudine", fa pensare alle solitudini che vengono forzate nel loro accadere ma poi piante e auto commiserate come se fossero accadute per disgrazia, fato, circostanze sfavorevoli

Max | Mercoledì, 25 settembre 2013 @14:48

Giusto, inutile sparà sulla croce rossa...

Giusy | Mercoledì, 25 settembre 2013 @14:17

Terapeuta va ascoltata: la sua analisi mi convince e mi invita alla riflessione quindi mi chiedo come si possa arrivare agli insulti, e non solo da parte di una a caso della quale non condivido il comportamento. Siamo tanti qui, ciascuno col proprio pensiero e le proprie ansie, delusioni e - a volte - sofferenze celate dietro esternazioni scomode che possono ferire o aiutare, non saprei...non sono del "mestiere". Considero questo Blog bello, vivo, curioso, interessante. Manteniamolo così, senza inutili, offensivi giudizi. Le opinioni altrui, quando sono esposte con la dovuta educazione, vanno - se non capite - rispettate e controbattute senza ricorrere a a inutili epiteti.
Lisa: sai quanto ti apprezzo e con quanto piacere ti seguo e seguo chi interviene qui, a volte infastidita, a volte contenta...non sempre ci si affaccia alla finestra per vedere ciò che piace!

? | Mercoledì, 25 settembre 2013 @13:49

mo ce mancava pure questo

Terapeuta | Mercoledì, 25 settembre 2013 @13:32

Si evidenzia un problema psichiatrico profondo, la cui analisi richiederebbe tempo e costanza del soggetto . All'aumentare dello stress corrisponde una grammatica imperfetta, uno scrivere rabbioso, quasi incontrollato. Il far riferimento alla famiglia ideale, alla scuola come lavagna dove esporre le altrui vergogne corrisponde all'assenza della famiglia, all'idealizzazione della scuola dove fare, forse il sogno di un insegnamento, chissà.
Solitudine, rabbia, spazi virtuali creati da persone vere con una visibile collocazione sociale e occupati senza il rispetto dei limiti e dei confini nella quasi disperata necessità di essere, senza mai riuscirci.
Il mio invito è di rivolgersi ad uno specialista, nei tempi e modi che Lei riterrà opportuni ma, se posso dire, senza far trascorrere altro tempo.
Distinti saluti

LISA | Mercoledì, 25 settembre 2013 @11:59

E dico soprattutto a te, ?, ex una a caso, ex eccetera eccetera. Non ti rendi conto che è come se tu andassi a casa d'altri a insultare, strillare o dire stupidaggini? Questo blog è casa mia e ti prego - con le buone maniere, o con le cattive, come vuoi - di smetterla. Sono allibita dal tuo comportamento. E sono molto, molto seria.

LISA | Mercoledì, 25 settembre 2013 @11:52

Per favore, basta. Jane Austen o no, i prossimi commenti-mosca verranno cancellati.

? | Mercoledì, 25 settembre 2013 @11:27

SSSSSSSSS lo dici a te stessa chi sei per dirlo ?

Elisa | Mercoledì, 25 settembre 2013 @11:21

....sssssss....e ora sparisci, nel tuo immenso e senza orizzonte nulla......

? | Mercoledì, 25 settembre 2013 @09:30

Ma chi ti conosce ...pensa a fare il tuo lavoro e bene , se ne hai uno ....nervosetta la signora ... come ti permitti ...ma dove sono capitata

Elisa | Mercoledì, 25 settembre 2013 @09:23

Nervosetta la signora... Problemi? Ancora non appaiono le tue scuse....problemi con la tastiera? Attendiamo fiduciosi...

? | Mercoledì, 25 settembre 2013 @09:05

una famiglia come la mia neanche te la sogni ...e basta parlare di me commentate i versi abbaio alla luna . ipocrita solitudine ,ma di chi parli ?, HO DETTO BASTA

Elisa | Mercoledì, 25 settembre 2013 @08:41

Risibile quello che scrivete e impregnato della solita maleducazione, del vostro continuo calpestare fiori erba le parole e le sfumature.
Siete ospitate qui e continuate ad insultare ad abbaiare senza che mai una finestra si apra per gettarvi un tozzo di pane, per darvi un pò della considerazione che tanto anelate.
Questo rende il vostro abbaiare ancor più insistente, fastidioso, per tentare di farvi notare.
Non vi importa nè di Lisa nè di nessun altro, cieche nella solitudine che vi avvolge e convinte di essere "vere" perchè abbaiate alla luna, ma è solo una immensa ed ipocrita solitudine.
E allora meglio lasciarvi qui, così tristemente solitarie, ad abbaiare...

? | Mercoledì, 25 settembre 2013 @08:12

Adesso vi offendo anche io ...max è di una stupidaggine travogente , Domo senza attori è prduto ,Fra è da vomito ,tutte non fanno che dire :che bella frase Lisa . ma non vanno oltre. si salvano due o tre i cui nomi tengo per me e tu Lisa basta con la pubblicità ... scusate ... sono antipatica ,ma sono vera

? | Mercoledì, 25 settembre 2013 @07:54

scusate io vorrei sapere che cosa ho fatto di grave e quale offesa ti ho arrecato ,Lisa ,per avere quella risposta da te e dagli altri .grazie .

Aminta | Martedì, 24 settembre 2013 @22:03

ho sperimentato la pesantezza di alcuni commenti ho trovato la sensibilità di LisaCorva nel disapprovare senza offendere/ferire. Vogliamo imparare da lei? Franchi tiratori o tiratrici mossi da motivi poco chiari, qualunque sia il vostro scopo non credo che possiate turbare questo blog né la stima di chi la segue e apprezza.

Fra | Martedì, 24 settembre 2013 @21:13

Leggerezza, non maleducazione, non questo eterno dover sopportare l'altrui pesantezza. Se leggi, se ti va e lo comprendi, la cronaca di questa giornata forse potrai capire meglio.

carla | Martedì, 24 settembre 2013 @20:48

c'è aria di bufera nel salotto verde, in questi giorni? Ma lisa non ci aveva insegnato che il bello della vita è la leggerezza ( non superficialità non banalità) ma la leggerezza.

Max | Martedì, 24 settembre 2013 @19:51

Punto interrogatì, magari sò ignorante e nun sò fa le traduzioni però a me me pare che nun c'entra er latino o aiuta' la creatura er punto è che la Signora Corva t'ha detto:mo hai rotto, e te voi pure ave' ragione? Allora...nun ce sei, ce fai. E mi sa che è peggio pure... E poi che vor dì, che siccome dai dù ripetizioni te sei assicurata er mantello che copre le cavolate che fai? No punto interrogatì, pure i laziali dopo er derbi se stanno zitti...e tu no.... Insisti!

? | Martedì, 24 settembre 2013 @19:06

avevo scritto che avevo appena finito di tradurre dal latino una versione con mia nipote (liceo classico) e mi devo sentir dire pensa di più ,leggi di più e poi gli insulti da parte tua fra .... la scuse le vorrei io ma ,ti dirò , mi dispiace di più per la figura che fate voi ma adesso lisa cancellerà subito prima che qualcuno possa leggere ma a me basta che legga lei

Fra | Martedì, 24 settembre 2013 @18:44

"lo farò senz'altro"...... lo volesse il cielo....ma poi riapparirà con un altro nick, la stessa malaerba nell'anima e lo stesso casatiello da distribuire....
Non hai neanche chiesto scusa alla padrona di casa per i modi e per averla costretta ad usare, in casa sua, parole e toni che mai aveva usato prima-
Ma hai dovuto chiudere con l'ennesima frase inutile...."amici come prima".
Almeno, chiedi scusa.
Adios casatiello depresso

? | Martedì, 24 settembre 2013 @17:15

lo farò senz'altro ....amici come prima mi pare si dica in questo caso .

LISA | Martedì, 24 settembre 2013 @15:05

Chissà, magari è un gatto... O una mosca fastidiosa, come sono (spesso) le tue osservazioni, che a me sembrano sempre fuori luogo! Non offenderti, ma preferirei (e non è la prima volta che te lo dico) che tu scrivessi molto, molto di meno. E pensassi di più. O leggessi di più. Grazie!

? | Martedì, 24 settembre 2013 @14:36

allora non ho capito "con te" lui o lei è la stessa cosa

LISA | Martedì, 24 settembre 2013 @14:13

E chi ha detto che è un lui?

? | Martedì, 24 settembre 2013 @14:09

Lisa perchè ti riferisci sempre a un lui o lei quando la gioia può venire da tante altre cose ?

Giusy | Martedì, 24 settembre 2013 @13:14

Vero, la vita che ci sorprende a volte ci sorprende come le istantanee dei vecchi tempi: negativo-positivo. Pellicole da sviluppare, studiare, riderci sopra o rattristarci. (il freddo piacere di parlare...vero ?)

? | Martedì, 24 settembre 2013 @10:54

vado a comperare il libro ... e se non è interessante guai a te Lisa ....ciao buona giornata

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.