Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Così partii, lasciandomi alle spalle quel che mi era necessario lasciare – cioè tutto.

Martedì, 28 gennaio 2014 @08:55

"Così partii, lasciandomi alle spalle quel che mi era necessario lasciare – cioè tutto."
(Peter Cameron)
Dedicato a tutti quelli che hanno sognato, almeno una volta nella vita, la fuga.

Esce domani il nuovo romanzo dello scrittore americano Peter Cameron, "Andorra", che ho letto in anteprima (pubblicato da Adelphi, come tutti i suoi libri e long-seller). La storia di un uomo che fugge da un dolore, o forse solo da se stesso, e arriva in un Paese che non c’è, una piccola ricca repubblica affacciata sul mare… Lo seguiamo curiosi, sognando anche noi, forse, di lasciarci tutto alle spalle e ricominciare. Lontano, molto lontano. Lo seguiamo passo dopo passo, mentre lascia l’albergo con terrazza sul mare e cerca una casa in affitto; mentre conosce una nuova donna, anzi due; mentre incontra nuovi amici, mentre forse si innamora… fino al colpo di scena finale.

10 commenti

Yaya | Domenica, 2 febbraio 2014 @17:45

Se non fuggissi, non avrei la forza di restare...

Lilabella | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @15:30

E se la fuga fosse stata una cosa necessaria? Ah, fuggire..

Marta | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @10:51

Cara Lisa,
Ma esiste una parola magica per il cuore degli uomini che amiamo? (compagni di vita o amici che siano)
Perché se si, semplicemente, io non l' ho trovata.

LISA | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @07:48

Marta. Ma insomma, Domo, scomparso così? Ci sarà pure una parola magica per farlo tornare?

LISA | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @07:47

Ciao Rosanna nuova, ben arrivata. Raccontami anche da dove scrivi e come sei capitata qui… Attraverso i miei libri? Ex lettrice di City? O per caso? Mi fa piacere conoscervi!

rosanna | Martedì, 28 gennaio 2014 @19:00

Anchio lo vorrei leggere........dalla tua descrizione sembra un libro molto interessante......è quel genere di libro che mi appassiona !!!! Grazie della notizia....sai sono nuova e volevo provare a scriverti.....che EMOZIONE!!!!
Devi sapere che mi piace molto leggere ,peccato che ho poco tempo a disposizione. Quando trovo un buco non è abbastanza....comunque ora ti lascio e spero più in là di avere tempo di commentare altro......
CIAO!!!!

Marta | Martedì, 28 gennaio 2014 @16:58

Domo "maledetto"!!!!!
Ho scoperto solo ora che a Roma per presentare -Dallas Buyers Club -c'era quel splendido uomo di Matthew McConaughey e che l'audio delle sue interviste è tuo!!
Quindi non solo mi ignori ma inoltre guarda che po po' di ometto non ho potuto, grazie a te, conoscere!!!
Grrrrrrr......................

LISA | Martedì, 28 gennaio 2014 @12:05

Certo che mi devi dare del tu, Lucy! Non sono forse il tuo Buongiorno? (E, se clicchi sul nome di Peter Cameron, in verde, trovi altre sue belle frasi che gli ho sfilato. Il suo romanzo che preferisco, forse, è "Quella sera dorata". Mi era piaciuto anche il film, diretto da James Ivory. Anche lì, in qualche modo, una storia di fuga).

Lucy | Martedì, 28 gennaio 2014 @11:57

Mi scusi le ho dato del tu , ma gli spilli li leggo ogni gg anche se interagisco poco .

Lucy | Martedì, 28 gennaio 2014 @11:55

Lo leggero ' poi tu dirò com e .. Un po' il sogno latente di tutti direi buona giornata

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.