Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Ho capito che nella vita ci sono tante vite, per quante volte in vita abbiamo amato.

Mercoledì, 29 gennaio 2014 @07:49

"Ho capito che nella vita ci sono tante vite,
per quante volte in vita abbiamo amato".
(Evgenij Evtušenko)
Poter rinascere, ogni volta che mi innamoro.

Poeta russo nato nel 1932 a Zima, una cittadina sorta intorno a una stazione della Transiberiana; quasi un "ambasciatore" della Russia negli anni Settanta (anni in cui è stato pubblicata la sua antologia, "Poesie d'amore", Newton, da cui ho tratto il Buongiorno di oggi, con la traduzione di Evelina Pascucci). Ma poi dimenticato. Mi piace scoprirlo ora.

7 commenti

Marta | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @21:13

Grazie Lisa, del tuo post; ricambio (in una Roma avvolta da pioggia e freddo) con una piccola poesia di Eugénio de Andrade.

I FRUTTI
Così io vorrei la poesia:
fremente di luce, aspra di terra,
rumoreggiante di acque e di vento.

Lucy | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @20:17

Grazie....

Lilabella | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @17:01

Ma quanto pò esse bella questa frase? Sì, bella e tremendamente vera!

Valentina Maria Elisabetta | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @13:09

Bellissima, meravigliosa, splendida e vera.

una bella | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @11:42

riflessione su come abbiamo vissuto le nostre giovani vite ...un allegro amore estivo , uno fragile adolescenziale , uno serio maturo e doloroso ,..............i nostri amori così uguali e così diversi ... essi sono tutti lì pronti a saltar fuori dall'angolo in cui li abbiamo riposti non muoino mai .

LISA | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @11:34

Marta, ti rispondo, anche sulla parola magica - vedi il post di ieri - con un Buongiorno del 2010:
"Credevo di sapere un tuo nome per farti ritornare. Non lo so o non lo trovo forse. Sono io quello che è morto o che ha dimenticato, mi dico, il tuo segreto".
(José Angel Valente)

http://www.lisacorva.com/it/view/143/

Marta | Mercoledì, 29 gennaio 2014 @10:45

Ma allora, capovolgendo il senso, si muore, o magari muore un pezzetto in noi, ogni volta (o quando) perdiamo la persona amata?
Tante vite, tante funerali del cuore, tante resurrezioni.
(E la parola -tante- non è legato al numero... ma al vestire il cuore in bianco, talvolta in nero)

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.