Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

C’era un presagio di pioggia nel vento, folate lievi che le soffiavano in faccia, e lontano, in mare, la sirena di una nave.

Martedì, 25 febbraio 2014 @09:29

"C’era un presagio di pioggia nel vento, folate lievi che le soffiavano in faccia, e lontano, in mare, la sirena di una nave".
(Margaret Forster)
Presagio di primavera.

Questa frase mi ha fatto pensare alla mia città, Trieste. Certi giorni di incerta primavera, il mare in lontananza, le sirene delle navi nel porto. E invece è il mare inglese, e il libro da cui è tratto è "Lasciando il mondo fuori" (La Tartaruga), che ho cominciato qualche giorno fa. La storia di un quadro, dalla pittrice che l’ha dipinto a inizio Novecento, mentre passa di mano in mano. Sono arrivata al terzo proprietario, e mi piace moltissimo. Un ritmo pacato, un’incerta primavera.

6 commenti

Monique | Martedì, 25 febbraio 2014 @17:48

Amo aprire ogni mattina questa finestra che lascia entrare aria buona...
"Ti cammino sul cuore
ed è un trovarsi d'astri
in arcipelaghi insonni."
(Salvatore Quasimodo)
Questo pensiero vada a Lisa e voi tutte!

Giusy | Martedì, 25 febbraio 2014 @14:25

Condivido tutto ciò che ha scritto(e pensa) Gabriella. Una sola cosa non è veritiera:la prima delle tre ragazze citate è settuagenaria...comunque ringrazio commossa. E' stato bello conoscere Gabriella di persona, esattamente come lo è stato con Lila e Claudia.
Ed è vero che, anche avanti con gli anni, a volte resta questa voglia di "rinnovamento" Basta metterla in pratica!

Gabriella | Martedì, 25 febbraio 2014 @13:17

msg per monique. mi sto riaccostando alla grande etty hillesum nel centenario della sua nascita. ho recuperato un tuo post di mercol. 19 febbraio 2014 in cui etty sente finalmente che tra la vita "di fuori" che spesso la frastorna e la vita silenziosa alla sua scrivania coi suoi studi c'è un unicum, una continuità. e ne è felice. io sono nella fase in cui cerco di contemperare queste 2 realtà. tu me le hai esplicitate. GRAZIE! come anche le altre indicazioni di libri e i tuoi preziosi post. da lisa e da voi tutti ho da imparare. e da stare bene assieme. il 25 gennaio ho incontrato le 3 ragazze romane del salotto verde:giusy, claudia e lila:deliziose!

LISA | Martedì, 25 febbraio 2014 @10:24

E' bellissimo, Monique. Ed è bello pensare - sempre che sia vero, ma io penso di sì - che anche avanti con gli anni ci siano momenti in cui ci apriamo e sbocciamo, come gemme in primavera.

Monique | Martedì, 25 febbraio 2014 @10:18

A Lisa e tutte voi, dedico oggi questa gemma di una delle scrittrici che amo di più...
«Ci resta sempre in fondo al cuore il rimpianto di un’ora, di un’estate, di un fuggevole istante in cui la giovinezza si schiude come una gemma».
Irène Némirovsky, "Jezabel"

un | Martedì, 25 febbraio 2014 @09:45

libro per passare qualche ora nella vita degli altri in modo pacato ? grazie del consiglio ...in quanto alla primavera if the wind of winter is here , can spring be far behind ? P.B.Shelley

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.