Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Quando muore qualcuno con cui hai dormito, non dormirai mai più allo stesso modo.

Lunedì, 28 aprile 2014 @08:10

"Quando muore una persona con cui sei andata a letto, cominci a dubitare del suo corpo e del tuo. Il corpo che avevi toccato si allontana dall’ipotesi di un nuovo incontro, diventa inverificabile, forse non è nemmeno esistito. Il tuo corpo stesso perde di materialità. I muscoli si gonfiano di vapore, ignorando cosa avevano stretto. Quando muore qualcuno con cui hai dormito, non dormirai mai più allo stesso modo."
(Andrés Neuman)
Il corpo ricorda.

Le frasi di oggi sono un brano del romanzo "Parlare da soli" (Ponte alle Grazie).

3 commenti

Max | Lunedì, 28 aprile 2014 @21:30

A lisa.....e sotterrali i morti e fatte na birretta, è primavera....

Carla | Lunedì, 28 aprile 2014 @15:04

I primi giorni che è morto mio papà mia mamma non voleva che io occupassi il suo posto. Poi con la mia insistenza giovanile ha ceduto
adesso ho capito il motivo: voleva assaporare il cambiamento

Valentina Maria Elisabetta | Lunedì, 28 aprile 2014 @13:56

bellissima e intensissima! E troppo vera..

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.