Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Ma tu vieni dai boschi. Si vede. Sei vestito come uno di città, ma non m’inganni. Tu sei cresciuto nei boschi.

Lunedì, 7 luglio 2014 @12:19

"Ma tu vieni dai boschi. Si vede. Sei vestito come uno di città, ma non m’inganni. Tu sei cresciuto nei boschi".
(Gregor von Rezzori)
I boschi dentro.

Per Gregor von Rezzori, uno degli ultimi intellettuali mitteleuropei, di cui ho amato molto i libri-testimonianza (tra cui "Tracce nella neve", Guanda, da cui è tratto questo Buongiorno), questo era un complimento. Per lui, nato a Czernowitz quando era ancora Impero Austroungarico, poi Romania, oggi Ucraina; cresciuto a Vienna, a Berlino, cittadino del mondo che ora riposa in terra toscana (nel "writers retreat" portato avanti da sua moglie, dove sono stata, ammirata)... "All'altro capo della sala un vecchio cioban rumeno, un pastore d'alta montagna, ci guardava sorridendo; indossava il costume rumeno, lo stesso degli antichi Daci, quale si può vedere ancora oggi sulla Colonna Traiana a Roma: la camicia di lino grezzo tessuto a mano, gli stretti calzoni di lino, la sciarpa rossa intorno ai fianchi…". E quando il vecchio pastore, gli dice, sorridendo, che l'ha riconosciuto, ha riconosciuto i boschi dentro di lui, e le battute di caccia, e la neve, "Per me fu come un attestato di nobiltà". Mi è venuta in mente, quest’anima di boschi, proprio perché sono appena tornata dalla Transilvania. Le cronache, a presto.

1 commento

Valentina Maria Elisabetta | Venerdì, 11 luglio 2014 @20:10

Questa mi ricorda tanto qualcuno

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.