Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

La piccola città, con le sue casette di pan pepato, sembrava uscita da una scatola di giocattoli.

Martedì, 8 luglio 2014 @08:35

"La piccola città, con le sue casette di pan pepato chiuse nella cinta muraria medievale, sembrava uscita da una scatola di giocattoli, una piccola, fiabesca isola tedesca in un paesaggio rumeno pieno di forze primigenie, disteso sotto l’arco di un cielo nel cui illimitato azzurro veleggiavano rondini e falchi".
(Gregor von Rezzori)
In cerca di illimitato azzurro.

La piccola città che sembra uscita da una scatola di giocattoli è Brașov: al tempo di Gregor von Rezzori, che ci andò malvolentieri a scuola lasciando l’amatissima Czernowitz ("laggiù per poco non morii di nostalgia"), si chiamava ancora Kronstadt. Terre che cambiano nome, lingua, destino: una delle mie tappe del mio viaggio in Transilvania. La descrizione è sfilata da "Tracce nella neve", Guanda e la piccola città è ancora così, luminosa sotto il sole della Transilvania. Ed è vero, ci sono città nel mondo (penso anche alla nostra Toscana, alla Francia), che sono perfette, uscite miracolosamente intatte da guerre e polvere e speculazioni edilizie, quasi trovate sul fondo di una scatola di giocattoli.

1 commento

Carla | Martedì, 8 luglio 2014 @19:07

Una bellissima definizione, anziché paesaggio da tutelare, città trovate sul fondo di una scatola di giochi!!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.