Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Io e te. Campi magnetici.

Lunedì, 21 luglio 2014 @07:54

"La morale era semplicissima: se volevi qualcuno con abbastanza intensità e avvertivi la morsa del desiderio alla bocca dello stomaco, era molto probabile che anche l’altra persona ti desiderasse allo stesso modo."
(André Aciman)
Io e te. Campi magnetici.

Lo sto leggendo adesso, non sono riuscita ad aspettare le vacanze: "Harvard Square" (Guanda), l’ultimo romanzo di uno dei miei scrittori preferiti, André Aciman. Due ombre scure sulla copertina gialla, le due ombre di due giovani uomini che si incontrano in una lunga, calda, solitaria, assolata estate di attesa, all’università di Harvard, negli anni Settanta. Il Cafè Algiers dove si incontrano e si ritrovano, ogni mattino; metafora e ricordo di altri caffè, di un Mediterraneo lontano, esilio e displacement. Displacement, quello che Aciman sa raccontare così bene: ovvero il sentirsi fuori luogo, displaced appunto, mai nel posto giusto, sempre in un altrove strano, sbagliato, o desiderando nostalgicamente un diverso altrove.

3 commenti

_ _ _ _ | Lunedì, 21 luglio 2014 @20:02

non mi riferivo soltanto a questo testo ma anche ai precedenti . viviamo in un periodo di grande tensione e un pò di serenità non guasterebbe . qui siamo 1,2,3,4,...a caso . il pc è sempre acceso e disponibile per parenti amici e chi gli passa accanto .

LISA | Lunedì, 21 luglio 2014 @15:48

Gentile –––– (sei "una a caso" riapparsa sotto altro nome, vero?). In questo caso la fuga non c'entra proprio, si tratta di esilio forzato. Chi conosce la biografia di Aciman, o chi sta leggendo il libro, sa di cosa parlo. E nel mio racconto della trama mi sembrava di essere stata chiara.

_ _ _ | Lunedì, 21 luglio 2014 @13:46

sempre tutti in fuga ....c'è qualcuno contento di dove si trova e non cerca l'abusatissimo altrove ?

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.