Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Era proprio quando lo guardava allontanarsi, che esisteva nel suo cuore con la più sconvolgente evidenza.

Martedì, 22 luglio 2014 @07:58

"A Parigi, André era presente anche a chilometri di distanza. Anzi, era proprio negli istanti in cui, affacciata alla finestra, lo guardava allontanarsi, che André esisteva nel suo cuore con la più sconvolgente evidenza: la sua figura si rimpiccioliva, scompariva dietro l’angolo della strada, disegnando passo dopo passo il percorso del suo ritorno; quello spazio in apparenza vuoto era un campo di forze che irresistibilmente lo avrebbe riportato a lei come al suo luogo naturale: quella certezza era ancora più commovente di un corpo di carne e ossa."
(Simone de Beauvoir)
Quel filo invisibile ma resistente, quella linea retta, obliqua, luminosa tra me e te.

Sì, Simone de Beauvoir. E il Buongiorno di oggi è tratto da "Malinteso a Mosca" (Ponte alle Grazie), traduzione di Isabella Mattazzi. Trovate la bella intervista alla traduttrice qui: http://www.lisacorva.com/it/view/1337/

0 commenti

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.