Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

L’aria era fredda, il cielo molto azzurro, un giorno di quelli che si vorrebbero versare in un bicchiere e bere d’un fiato.

Giovedì, 9 ottobre 2014 @08:04

"Era il 9 ottobre. L’aria era fredda, il cielo molto azzurro, un giorno di quelli che si vorrebbero versare in un bicchiere e bere d’un fiato."
(Åsa Larsson)
Ottobre, aria cristallina d’autunno da respirare.

Sì, è lei, Åsa Larsson, la mia nuova giallista preferita, ricordate? Questo è il suo Buongiorno, che viene dalla Lapponia; la terra dove si rifugia, indaga, si innamora la sua Rebecka (i gialli sono tutti Marsilio). Ed è anche il mio #spillo su Gioia. A proposito, questo numero di Gioia! non perdetevelo, perché c’è un corvapezzo a cui tengo molto, su tutti gli intrecci di moda e arte. Non solo le it-bags disegnate da artisti (sì, ci sono anche quelle), ma le fondazioni, le collezioni, le mostre… Tutti i miei innamoramenti di questi ultimi anni. Cosa volere di più da oggi. Un giorno di ottobre da bere, un giallo da leggere, un giornale di cose belle per sognare.

3 commenti

LISA | Venerdì, 10 ottobre 2014 @00:36

Ma certo Mariangela, Gioia sta in edicola tutta la settimana… Buona lettura!

mariangela | Giovedì, 9 ottobre 2014 @22:00

Spero di trovarne ancora una copia domattina in stazione!

Carla | Giovedì, 9 ottobre 2014 @16:42

Corro a prenderlo..

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.