Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

E' bello pensare che gli abiti possano salvare il mondo.

Lunedì, 8 dicembre 2014 @16:43

Ho in mente questa frase mentre rovisto nella mia valigia cercando qualcosa da mettermi: sono passata dai 25 gradi di Miami Beach ai 5 (in questo momento -2) di New York. Perché sì, il mio giro americano continua a Manhattan! Non dite niente: mi invidio da sola. Ma intanto vi invito a cercarmi in edicola: su Gioia di questa settimana (il numero 47, per l’esattezza), oltre allo #spillo, c’è un pezzo a cui tengo molto. Parla di moda etica, di tutto quello che dovrebbe raccontarci un’etichetta oltre al prezzo. Dei caftani, dei ricami e delle borse "cruel free", senza sfruttamento. E di un’etichetta cucita nei vestiti da un’operaia in una fabbrica in Romania: è un romanzo di Herta Müller, il Nobel Letteratura che incontrai e intervistai tempo fa.
E poi, mi trovate sul How To Spend It di dicembre in edicola con Il Sole 24 Ore: stavolta la Ragazza dallo Sguardo Prezzante è a Vienna, dal calzolaio dell’imperatore. Ci sono stata davvero, ho toccato le scarpe asburgiche, e sono contenta di raccontarvelo. Gli abiti e il mondo.

Il Buongiorno tornerà lunedì prossimo, 15 dicembre. A presto!

2 commenti

LISA | Martedì, 9 dicembre 2014 @16:59

Giusy, per soddisfare la tua curiosità trovi tutto ancora in edicola! HowToSpendIt per tutto dicembre e Gioia numero 47 fino a giovedì, quando esce il numero nuovo. Spero che tu mi legga!

Giusy (d'antan) | Martedì, 9 dicembre 2014 @16:00

....mi è piaciuto tanto "mi invidio da sola" Però... però ti prego di aggiungere all'auto-invidia anche la mia, benevola e affettuosa. E mi incuriosisce l'etichetta cucita dall'operaia. Per quanto riguarda le asburgiche scarpe (che suppongo solide e severe) mi rimane solo curiosità insoddisfatta.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.