Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Il contrario della solitudine.

Martedì, 10 febbraio 2015 @08:47

"Non c’è una parola che definisca il contrario della solitudine, ma se ci fosse potrei dire che è quello che voglio nella vita".

Esiste il contrario della solitudine? Certo. Ma abbiamo una parola per dirlo? Abbraccio, calore, compagnia, sciarpa, amore, coperta, Linus. In inglese, così come in italiano, non c’è una parola che sia esattamente il contrario della solitudine: togetherness, lo "stare insieme", gli abbracci dentro cui vivere, gli abbracci per cui vale la pena di vivere. Ed è una parola che cercava Marina Keegan quando, a 22 anni, è morta. Ora la Mondadori manda in libreria il suo libro, con lei in copertina, una ragazza con un giaccone giallo che sorride; una raccolta di saggi e racconti di una ragazza che sapeva e voleva scrivere ed è morta prima di riuscire a tirar fuori tutto il suo talento. Il titolo è meraviglioso, l’invito a twittare, oggi, quel #ilcontrariodellasolitudine è come un grande abbraccio, che ho raccolto anch’io.

0 commenti

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.