Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Ci sei anche quando non ci sei. Il silenzio è pieno di te.

Giovedì, 5 marzo 2015 @09:45

"Piena di te è la curva del silenzio."
(Pablo Neruda)
Ci sei anche quando non ci sei. Il silenzio è pieno di te.

Neruda come #spillo: su Gioia di questa settimana. Il silenzio è pieno di vento: la bora, che mi aspetta a Trieste oggi, al Caffè San Marco, con il Circolo dei Lettori, per parlare di guardaroba sentimentale. E tornerò, bora permettendo, anche il 24 marzo.

10 commenti

lalla | Martedì, 10 marzo 2015 @08:55

Lisa dove sei? Mancano i tuoi buongiorno :(

Carla | Lunedì, 9 marzo 2015 @13:40

Anch'io dico sempre alle mie alunne che abbiamo bisogno di donne che si dipingono le unghie, ma che pensino!

LISA | Lunedì, 9 marzo 2015 @08:04

Carla, ti regalo una frase dell'artista austriaca Maria Lassnig, sfilata a mia volta a un'amica di Vienna: "Io credo che ogni donna pensante sia una femminista". Quel "pensante" è in tedesco "nachdenklich", che pensa, che medita. Maria Lassnig, scomparsa da poco, Leone d'oro per la carriera in una delle ultimi Biennali d'arte. Una donna che pensava.

Carla | Domenica, 8 marzo 2015 @14:15

Oggi non diciamo niente sulla festa della donna?
Lisa aspetto...

Anonimo | Sabato, 7 marzo 2015 @14:43

Sì, a volte divento anonima. A proposito di anonimato, La Pietra Carsica mi stava dicendo poc'anzi che, prima di Magris, a quella stessa scrivania sedevano Benco, e poi Voghera.

Anonimo | Sabato, 7 marzo 2015 @14:36

Grazie, Lisa! Sì, intendevo proprio quella: E Magris l'abbiamo incontrato anni fa, mentre sorseggiavamo un ottimo aperitivo della Casa in compagnia di una sua studentessa. Ci ha salutato con una cordiale stretta di mano. Per noi, suoi affezionati lettori ed estimatori, è stato quasi un..."evento"...

LISA | Sabato, 7 marzo 2015 @10:58

Giusy, se intendi la scrivania di Claudio Magris no, quella non c'è più. Ma il caffè, te lo assicuro, è bello, "atmosferico", vivo e vivace più di prima. La libreria tra i tavolini e gli stucchi dorati sembra che ci sia sempre stata… E il proprietario, che è un giovane editore della comunità greca di Trieste, è un fan di Varoufakis!

Giusy | Giovedì, 5 marzo 2015 @19:38

Bello trovare semplicità nei versi di Neruda. A me sembrano tanto contorti, splendidi ma contorti o, meglio, complicati nel loro indiscutibile fascino.
Lisa, chissà se al San marco c'è ancora la storica scrivania, in un angolo discreto...Buon vento di Bora!

Lilabella | Giovedì, 5 marzo 2015 @14:12

Mi sono sempre chiesta quanto sia brutto invece quando il silenzio deriva dalla mancanza di un confronto. Neruda è sublime!

Alessandra R. | Giovedì, 5 marzo 2015 @11:38

La semplicità dei versi di Neruda, come una giornata di vento assaporata in solitudine. Anzi, in silenzio (escluso il sibilo del vento).

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.