Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Non lasciare che sia qualcun altro a scrivere il libro della tua vita.

Domenica, 13 settembre 2015 @13:53

Ci sono cose che cominciano di lunedì, e altre di domenica. Io ho scelto oggi, domenica, una giornata che mi è sempre piaciuta, di letti sfatti e libri aperti e tazze di tè e pensieri; una domenica di settembre, sulla pelle ancora il sole di ieri al mare triestino, sole di settembre, più dolce, come i fichi. L’avventura che ho cominciato è su Instagram, dove posterò foto di parole e vestiti; dove ho cominciato ad appuntare frasi (quella di oggi è mia, ma le ruberò ovunque, da libri, persone, strade), su un piccolo notes rosa, aperto su un abito (quello di oggi è, ovviamente, di una delle mie stiliste e amiche preferite: un abito ortensia di Colomba Leddi). Un’avventura che intreccia immagini e parole, poesia e moda (e poi magari anche altro, design, tessuti, ricordi, arte, tutto quello che è il mio mondo). Ma che porta sempre qui: a questo blog, al piacere di scrivere e raccontare.
Perché Instagram? Tutta colpa di un’estate molto solitaria, passata su un’isoletta nel Quarnero, con un "cabanon", proprio così, una microcasa come quella che Le Corbusier si costruì in Costa Azzurra, sul mare e tra gli ulivi, ma, a differenza di Le Corbusier, un cabanon con wifi. Un’estate solitaria, fatta di nuvole e mare e articoli (molti) da scrivere, e un libro da leggere (ho cominciato Musil, "L’uomo senza qualità", e penso che ci starò dentro parecchi mesi!). Un’estate solitaria dove ho cominciato a giocare con Instagram, a seguire persone che mi interessavano e che ho trovato per caso, a seguire foto e parole e mondi dall’America e dalla Norvegia e dalla Francia… Foto, parole, emozioni.
Così, ho pensato: nel caos felice della mia vita, un nuovo pattern. Non più i Buongiorno ogni giorno (peccato, vero? Ma magari un giorno torneranno, e ringrazio tutti quelli che, sin dai tempi della mia rubrica su City, mi hanno seguito). Ma uno #spillo ogni settimana (quello che trovate, ogni settimana, pubblicato su Gioia), e poi Buongiorno sotto forma di racconto (posterò molte più storie, interviste, incontri, qui sul blog), e i Buongiorno di parole & vestiti che troverete su Instagram, a partire da oggi appunto.
Tutto torna, come in un patchwork, come in un telaio. Perché, come nella mia prima Instagram frase di oggi, "Non lasciare che sia qualcun altro a scrivere il libro della tua vita". A volte il libro è scritto con ago e filo, o è fatto di rammendi, frasi cancellate, pagine strappate. Ma comunque è tuo.

9 commenti

Mariah | Venerdì, 25 settembre 2015 @00:51

Ricordo quando ogni mattina, andando a lavoro, prendevo il "mio" city nel sottopassaggio delle "cure" a Firenze. Era un rituale ormai. E ke tristezza se non lo trovavo! Era il 2009. Faceva molto freddo, ma leggere quel pensiero sul city camminando o appena arrivata a lavoro prima di iniziare, dava un sapore diverso alla giornata! Poi essendo andata via da Firenze, ho scoperto che c'era anche on line. Ma non era la stessa cosa. Quel momento...quel rituale...non era più lo stesso sapore. Mi dispiace che non c'è più sul city...e neanche su internet. :(

Jaanu87 | Martedì, 22 settembre 2015 @16:39

Mi mancheranno i tuoi buongiorno! Ti seguo ogni giorno da quando, davanti al Politecnico a Torino, distribuivano il City. Ora vivo in Canada ma ogni mattina quando accendo il pc apro lisacorva.com, che ha portato per anni un po' di poesia nella vita di una scienziata.Tentero' con Instagram!

Alessandra R. | Lunedì, 14 settembre 2015 @11:10

Ero io quella di prima... l'anonimo delle porte ;-)

Anonimo | Lunedì, 14 settembre 2015 @11:10

Porte aperte sul tuo mondo. Ovunque queste si apriranno. Nuove o esistenti, che siano... mi piace questa scelta. Sarà che adoro Instagram, per diversi motivi, e quindi mi sembra di intuire - voglio credere di averlo un pò capito - la tua scelta in una determinata direzione. Bene, adesso vado a sbirciare subito su IG ;-)

LISA | Domenica, 13 settembre 2015 @18:27

Grazie del complimento, A. E d'accordo, scriverò e posterò anche più moda… Ma vienimi a trovare su Instagram!

A. | Domenica, 13 settembre 2015 @18:06

Sei molto originale Lisa! A me , ad esempio, mancano le tue rubriche di moda. Mi piace andare a rileggere tutti gli articoli fashion in cui sei mondana, 'classy' e un po' ironica.
Però i tuoi nuovi buongiorno li accolgo ben volentieri e li aspetto come sempre.
Un abbraccio! :)

LISA | Domenica, 13 settembre 2015 @14:20

Quindi i miei Buongiorno saranno gli #spilli settimanali. Un Buongiorno non ogni giorno, ma ogni settimana. Ci saranno però dei Buongiorno diversi, tratti da miei articoli, incontri, racconti, viaggi, che posterò qui sul blog. Instagram è un esperimento… Ma l'intreccio è qui sul blog, come sempre. E qui come sempre vi aspetto.

Domo | Domenica, 13 settembre 2015 @14:13

E però...

Carla | Domenica, 13 settembre 2015 @14:11

Quindi i tuoi buongiorno saranno spilli settimanali e sarai più attiva su instagram?

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.