Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Piaceri dell’autunno: fermarsi per strada solo per raccogliere una foglia caduta. Fallo, oggi.

Venerdì, 30 ottobre 2015 @10:06

"L’autunno è una seconda primavera, dove ogni foglia è un fiore".
(Albert Camus)
Piaceri dell’autunno: fermarsi per strada solo per raccogliere una foglia caduta. Fallo, oggi.

Fermarsi a raccogliere foglie per terra – o anche solo a guardarle, gialle e rosse e rame e cangianti – è uno dei piaceri dell’autunno. Un po’ come raccogliere frasi e frammenti di poesia, quello che faccio con i miei #spilli (questo è su Gioia in edicola questa settimana).
Foglie d’autunno: per questo sono così contenta di essere tornata nel mio autunno, dopo un mese di bellissimi ma stravolgenti viaggi per lavoro, di notti in aereo e scali, dopo una settimana che mi ha visto passare da Beirut a Dubai; e ieri, da 36 a 6 gradi in un giorno solo. Tornata dai grattacieli e dal deserto, alle foglie d’autunno. Oggi esco per guardare, raccogliere, raccogliermi.

6 commenti

LISA | Lunedì, 2 novembre 2015 @09:39

Ieri, Sara, sono andata in Carso a raccogliere sommaco rosso. Lo conosci? Il cespuglio che cresce sulle pietraie del Carso e d'autunno si infiamma di rosso. E' bellissimo. Piaceri d'autunno.

sara | Domenica, 1 novembre 2015 @19:48

..qui a Londra nel mio quartiere in certi angolini sono una meraviglia con gli alberi dai colori cangianti...ma attenzione a non farvi affascinare e cercare di prendere una foglia mentre cadendo fa un delizioso mulinello..altrimenti si finisce per cadere come me che mi son slogata due caviglie! meglio collezionare quelle gia'' cadute. A 37 anni suonati cerco ancora di acchiappare le foglie al volo cosi' come in primavera corro dietro alle farfalle, piaceri della vita a cui non rinuncerei e che spero di non perdere mai nella vita.

LISA | Sabato, 31 ottobre 2015 @16:10

Carla, d'accordo. Mi hai fatto venir voglia di raccontare! Presto posterò un piccolo diario di viaggio dedicato tutto a questo mese di aerei e frammenti di mondo.

LISA | Sabato, 31 ottobre 2015 @16:09

Per chi non si firma: sono giorni, questi, di malinconia, in cui pensiamo a chi non c'è più. O a chi ci ha tenuto in braccio da piccoli. O a gesti di tenerezza volati via come quelle foglie. Forse anche a questo è dolce, e struggente, pensare, per certi viali d'autunno.

Anonimo | Sabato, 31 ottobre 2015 @15:19

...io raccolgo almeno una foglia caduta, in memoria di quelle dei platani raccolte, tanti anni fa, da mia cugina - madre-non-madre per l'amata figlia-non-figlia. E scusate tanto se non mi firmo. Non ne ho voglia. Troppo il "groppo" nel cuore.

Carla | Venerdì, 30 ottobre 2015 @15:26

E visto che nel deserto non c'è l' autunno, goditi l' autunno del tuo altrove
L' autunno é una bella stagione, quasi la preferisco alla primavera. Così non mi ha stupito che Camus la paragoni a un fiore primaverile, si bisogna cogliere le foglie come nuovi fiori. E quanto a te, Lisa, presto ci racconterai di questi viaggi? Aspetto nuovi saperi ...

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.