Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

L’amore che acceca, l’amore che illumina.

Sabato, 16 gennaio 2016 @14:55

"Vi sono innamorati che guardano nell’amore come nel sole, e divengono semplicemente ciechi; mentre ve ne sono altri che con stupore scoprono per la prima volta la vita quando l’amore la illumina."
(Robert Musil)
L’amore che illumina, l’amore che ti illumina.

Ebbene sì, sto andando avanti (lentamente!), a leggere "L’uomo senza qualità", da cui è tratta questa bella frase, che ho subito trasformato nello #spillo di Gioia, il primo del 2016. L’amore, la luce, le pagine, l’inverno che ha dentro di sè la promessa della primavera. L’amore che acceca certo, ed è meraviglioso anche quello, l’amore che fa perdere l’equilibrio, vero? Ma a me piace l’amore che illumina e scalda, l’amore che accarezza come il sole quand’è buono.
E a proposito di luce. Sono tornata a casa dopo una lunga settimana tra Firenze e Milano. Tra le scoperte di Firenze, il Mercato Centrale con una installazione multicolor di Michelangelo Pistoletto, vetrate di luce all’interno del mercato ottocentesco. Mi piace tanto l’arte insieme al cibo: guardatela qui: http://www.mercatocentrale.it
E a Milano, invece, una nuova libreria con bar, Verso Libri, accanto alle Colonne di San Lorenzo, dove mi sono persa tra tutti i #librichemiaspettavano con musica jazz in sottofondo e un cappuccino che arriva al piano di sopra col montacarichi. Insomma, un anno nuovo di scoperte, di amore e di luce. E’ cominciato…

3 commenti

giusy | Sabato, 16 gennaio 2016 @16:25

...ma se voglio capire meglio la Pietra Carsica allora sarebbe più saggio rimettere Musil sullo scaffale.. Scherzo, scherzo.. oggi ho voglia di scherzare...inoltre - gravissimo problema - il mouse sta facento i capricci forse è colpa della mia gatta Puffy---

LISA | Sabato, 16 gennaio 2016 @16:11

Giusy: Chagall e le coppie che volano, un altro mio grande amore. Musil è più severo, e in questo secondo tomo anche più condensato di pensiero e quasi metafisico. Ma vado avanti testarda. Come dice l'amico tedesco che mi ha spinto a prenderlo in mano, leggendolo si capiscono meglio gli uomini (nel senso dei maschi!). E in fondo è vero.

Giusy | Sabato, 16 gennaio 2016 @15:44

Credo di aver già detto che ti accompagno col pensiero nella lettura e rilettura di Musil. Lo faccio con il contagocce così assaporo meglio...Questo amore che illumina mi fa venire in mente Gli Sposi di Chagall. Le arti figurative si sposano bene con la letteratura...Andrò a leggere'altra pagina dell'uomo senza qualità.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.