Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Lui che mi salva dal mio buio, mi rimette sui binari dritti che portano al mattino, al caffé, alla vita.

Giovedì, 28 gennaio 2016 @09:50

"Una notte Gi mi ha raccontato che la madre di Wendy in Peter Pan, quando metteva a letto i figli, puliva i loro pensieri, li riordinava nei cassetti; quelli brutti in fondo, quelli buoni in superficie. Gi, nell’ora del mio pensiero senza le parole per dirlo, fa così con me, mi salva dal mio buio, mi rimette sui binari dritti che portano al mattino, al caffé, alla vita."
(Valentina Diana)
Qualcuno che ti salva dal tuo buio.

Conoscevo Valentina Diana, schiva poetessa piemontese, per le sue poesie (se cliccate sul suo nome in verde trovate quelle che le ho sfilato in questi anni). Non mi aspettavo un romanzo lieve come "Mariti – o le imperfezioni di Gi", uscito da poco per Einaudi: una storia di salvataggio coniugale, un amore tardivo, fatto di case strette, litigi in macchina, bancomat da usare con cautela, e momenti di felicità da Zara Home. Brava Valentina, che sa accarezzare il quotidiano. Un pezzetto del suo libro ora è diventato il mio #spillo settimanale su Gioia.

5 commenti

Giusy | Venerdì, 29 gennaio 2016 @14:35

Mi unisco a Lisa nel ringraziare Sergio. La poesia si intona perfettamente al mio stato d'animo di oggi. E ti ringrazio, lisa, perché offri ogni giorno parole nuove o antiche dalle quali ricavo spesso qualcosa adatta a me.

Carmela | Venerdì, 29 gennaio 2016 @10:10

Spillo "provvidenziale". Ieri sera figlia angosciata dal futuro. Dalle sue incognite. Dalla fine del mondo. Dalle malattie. Dai nonni che invecchiano. Vibrazioni da adolescente. Sensibile. In sintonia con il mondo. E i suoi drammi. Grazie Lisa!

Alessandra R. | Venerdì, 29 gennaio 2016 @10:09

Pare profilarsi un libro che elogia la normalità. E a me piace. Eccome se piace. Dritto dritto nella mia wish list!

LISA | Giovedì, 28 gennaio 2016 @22:35

Ciao Sergio, ben arrivato qui. E grazie di queste parole, per i nuovi mattini.

Sergio | Giovedì, 28 gennaio 2016 @22:17

"Abbiamo avuto in dono­
un viaggio senza soste­
e senza ritorni.­
Nessun istante­
si ripete,­
nessuna immagine,­
nessuna visione.­
Ma non possiamo­
perdere il ritmo del nostro cuore,­
il nostro sangue­
deve scorrere­
all'unisono col tempo.­
La luna si rinnova­
e il sole e il campo di grano­
e l'acqua che scorre­
nelle vene della terra.­
E se non percorriamo,­
nuovi ad ogni aurora­
luoghi dello spirito,­
avremo finito­
di vivere.­"
Un invito al viaggio, di Umberto Kuhtz; quasi un'esortazione a non fermarsi. Un nuovo mattino. Un caffè. Vita.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.