Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Pantsuit involution. Lo sapevo che il tailleur pantalone non era una buona idea.

Mercoledì, 9 novembre 2016 @09:59

Lo so, lo so: Hillary non era la miglior candidata, ma Trump è decisamente peggio. E alla fine mi ero appassionata, oltre che all’idea della prima donna presidente degli Stati Uniti, ai suoi "pantsuit", i tailleur pantalone sempre di un colore diverso, sua divisa per tutta la campagna elettorale. Peccato…

2 commenti

LISA | Mercoledì, 9 novembre 2016 @13:18

Carla, sì, peccato. Anche per il "pantsuit" su cui stavo ragionando: una variazione della divisa che spesso sogniamo, e che ci facilita la vita. E' per quello, sospetto, che molte donne si vestono solo di nero: black on black, così semplice. E a proposito di colori: ho scoperto solo in questi giorni che molte donne (compresa una mia amica a NYC) si sono vestite di bianco per andare a votare, omaggio al bianco che era il colore delle suffragette d'antan.

Carla | Mercoledì, 9 novembre 2016 @13:01

Peccato!!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.