Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Devia, sorridi, inventa, prendi un’altra strada.

Sabato, 31 dicembre 2016 @08:58

"Bisognerebbe sempre essere leggermente improbabili."
(Oscar Wilde)
Devia, sorridi, inventa, prendi un’altra strada: buoni propositi per l’anno nuovo!

Lo auguro a me, e a voi: scorciatoie, deviazioni, nuove strade. Con la frase di Oscar Wilde che è anche il mio #spillo su Gioia (e che trovate in originale su Lisa globish). La bellezza di prendere una strada diversa, una decisione inaspettata. Niente è più magico dell’imprevedibile. E dunque, buon 2017 di nuove strade. Siate imprevedibili!

5 commenti

Lilabella | Domenica, 1 gennaio 2017 @08:36

Già! Strade e percorsi imprevedibili. L'augurio di un buon 2017 a te, Lisa, e a tutti i frequentatori del salotto verde. Buon anno nuovo con un sorriso. Lila

Giusy | Sabato, 31 dicembre 2016 @14:48

Eh sì! mi piace molto l'augurio di Lisa., L'improbabile e l'imprevedibile sono affascinanti e ricchi di promesse ma la serenità l'armonia interiore la gioia delle piccole cose è molto utile in ogni circostanza. Auguri di cuore a voi tutti-

claudia mdg | Sabato, 31 dicembre 2016 @14:30

Cara Lisa, è un bellissimo augurio: che anche per te si aprano strade affascinanti e imprevedibili. Auguri di un anno pieno di percorsi nuovi e interessanti a tutti i frequentatori del blog.

Carla | Sabato, 31 dicembre 2016 @13:34

Glu auguri più belli che ho ricevuto! Grazie Lisa!

Alessandra R. | Sabato, 31 dicembre 2016 @11:55

Che l'imprevedibilità si impossessi di noi. L'augurio che il 2017 sia così anche per te.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.