Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Svegliarsi al mare. Fermarsi qui.

Lunedì, 10 luglio 2017 @08:32

"Mare al mattino, cielo senza nubi
d’un viola splendido, riva gialla; tutto
grande e bello, fulgido nella luce.
Mi fermerò qui."
(Konstantinos Kavafis)
Svegliarsi al mare. Fermarsi qui.

Quando inizia l’estate, ritorno sempre ai poeti del Mediterraneo: Kavafis, Ritsos. Forse perché per me estate vuole dire mare e isole, ombra degli ulivi e scogli, il molo che si avvicina, le barche, l’aria del porto. Così lo #spillo su Gioia di questa settimana è di Kavafis, il poeta greco nato ad Alessandria d’Egitto che ha scritto una delle più belle poesie del Novecento: Itaca. Scrivo e rileggo questi versi, sogno le prossime isole.

8 commenti

LISA | Mercoledì, 12 luglio 2017 @08:03

Belle quelle rose bianche con una traccia di polvere, o coi petali appassiti, Alessandra R. La perfezione nell'imperfezione.

Lilabella | Martedì, 11 luglio 2017 @21:50

Per la fretta: volevo dire respirare il mare, chiaramente.

Lilabella | Martedì, 11 luglio 2017 @21:49

Che bella cara Lisa! Adoro le isole. In Italia sono stata in Sardegna e ci sono diversi incanti ma in Grecia sono rimasta affascinata dalla bellezza di Itaca ma anche di un'altra isola stupenda della Grecia, Mykonos. Mi fermo allora a respirare il sole e ad attendere un raggio di luce.

Alessandra R. | Martedì, 11 luglio 2017 @12:19

Somehow there's no more darkness left at all.
I've soaked up sunlight through a thousand wounds,
and now this whiteness that I cloak you in
you won't find even in the Alps: this wind
whirls also there on high and stains the snow.
Even white roses bear a hint of dust.
The ultimate miracle is in ourselves:
these white expanses genuinely aglow
against the universe. The purest thing
in all creation then is not the twilight,
nor the sky when it's reflected off the river,
nor the sun on the apple blossoms. It is love.
"The Purest Thing in All Creation" è la mia preferita. Al di là della celebrazione dell'amore - la cosa più pura che è stata creata - sarà che quell'immagine di luce che travalica le ferite, che le usa per intrufolarsi, mi ha positivamente scosso. D'altronde una determinata poesia ci attrae quando sembra cucita su misura per noi, quando parla dei nostri stati d'animo.

LISA | Martedì, 11 luglio 2017 @08:15

Alessandra R.: Vrettakos non lo conosco. Ho controllato, ma mi sembra che in italiano sia stata tradotta solo della prosa. Peccato... Vuoi provare a tradurre tu la tua poesia preferita?

LISA | Martedì, 11 luglio 2017 @08:14

Roma: che belle le poesie scritte sui muri!

roma | Martedì, 11 luglio 2017 @07:50

la conoscevamo già dalla scorsa estate e i miei nipoti ,maniaci dei murales , l'hanno scritta sul muro di ingresso ,all'inizio delle scale della nostra casa al mare ........ per noi mare ,sole e la tranquillità dell'adriatico ,grazie buone vacanze

Alessandra R. | Lunedì, 10 luglio 2017 @09:40

Adoro le poesie degli autori ellenici. Per quanto i loro temi siano planetari, inequivocabilmente la bellezza dei loro versi è impregnata della luce delle loro terre e dei loro mari.
Mutuo scambio: io mi lascio coccolare dalle tue parole e io ti consiglio Nikiphores Vrettakos (non so se sia stato tradotto in italiano).

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.