Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Non dormire. Per vedere il mondo al buio e capire di più.

Giovedì, 5 luglio 2018 @21:19

"Quando non riesco a dormire, come adesso, leggo leggo leggo, scrivo con la musica in sottofondo, apro la finestra se non fa freddo, spio nelle case degli altri, mando email a uno sconosciuto. Sono le possibilità che ci fanno andare avanti."
(Annarita Briganti)
Non dormire. Per vedere il mondo al buio e capire di più.

La Buonanotte, non il Buongiorno di oggi – che è anche il mio #spillo della settimana su Gioia – è tratta da un libro di una donna che ama i libri: Annarita Briganti. E li scrive, questo è il suo terzo romanzo "Quello che non sappiamo" (Cairo Editore). Una mail arrivata alla persona sbagliata (o forse no), un appuntamento mancato, messaggi e messaggi… E poi, forse, un lieto fine, che è quello che tutti speriamo. Mi è piaciuta, del libro, questa frase, della protagonista inquieta e insonne, che scrive mail a un uomo che forse non incontrerà mai. E intanto guarda fuori dalla finestra e sogna.

4 commenti

LISA | Sabato, 14 luglio 2018 @10:09

Non so se consiglio il libro di Annarita Briganti... Ma lei la conosco e il libro l'ho letto volentieri. Mi ha ricordato molto "Le ho mai raccontato del vento del Nord", di Glattauer, un bestseller Feltrinelli di qualche anno fa, anche lì una storia digitale di due sconosciuti.

Lilabella | Mercoledì, 11 luglio 2018 @18:43

Mi piace molto il mood che dai con questa frase presa dal libro da te consigliato. Anche il titolo in realtà m'intriga. Quello che non sappiamo. A volte ci sono cose anche di noi stessi che ci sfuggono. Modi di comportarsi, momenti in cui sembra di essere diversi da come si è normalmente. Mi è capitata da poco questa esperienza. La sera prima del giorno del matrimonio di mio fratello. Mi sono osservata dopo chiaramente. Un'altra me o forse la stessa me in un contesto diverso. FELICE. Di lasciarmi andare alla gioia. Forse sono andata fuori tema. O forse no. Non dormire, vedere il mondo al buio, vedere quello che non ci è concesso di vedere quando c'è la luce. Non riesco a capire se si tratta di una metafora.
Ma comunque anche io guardo fuori alla finestra e attendo il mio sogno. Un sorriso per te cara Lisa e per i lettori del salotto verde.

LISA | Lunedì, 9 luglio 2018 @09:07

No, non la conosco!

roma | Sabato, 7 luglio 2018 @21:27

scusa ,per caso conosci una piccola poesia che inizia .....Piove ma non tanto da essere chiamata pioggia ... grazie '

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.