Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Estate, il sospiro caldo del mondo.

Giovedì, 19 luglio 2018 @08:39

"Dici: estate.
E lucertole ansimano su pietre infuocate,
arde la radice del fiore nella terra.
Colmo di profumo cammina sulla Via Lattea
un carro di fieno di luglio".
(Amy Károlyi)
Estate, il sospiro caldo del mondo.

Un Buongiorno ungherese, che sa di terra sotto il sole, di campagna, di fieno, per il mio #spillo della settimana su Gioia. È di Amy Károlyi, poetessa che nacque a Budapest nel 1909. A proposito di Mitteleuropa.

6 commenti

LISA | Lunedì, 30 luglio 2018 @09:34

Afrodite: La porta di Magda Szabo, che avevo letto in edizione Einaudi, è forse il romanzo più potente della scrittrice ungherese. Ma mi piace molto anche il lavoro che sta facendo la giovane editrice (ungherese) di Edizioni Anfora, che sta traducendo altri suoi, primi, romanzi. Ho letto Abigail e mi è piaciuto molto. https://www.edizionianfora.net/abigail-di-magda-szabo

Afrodite | Venerdì, 27 luglio 2018 @10:19

Quanti bei ricordi di questo blog.L'estate tempo di riposare, leggere e ricordare.E io sto rileggendo proprio La porta di Zgabo,che ho scoperto e amato grazie ai consigli di Lisa.E questo mi ha fatto risvegliare la voglia di passare qui.

LISA | Lunedì, 23 luglio 2018 @09:22

Hai ragione, Carla: Instagram è bello - piace molto anche a me - ma troppo veloce per i miei gusti. Ed è solo - o quasi - il potere delle immagini. Facebook, troppo istantaneo e chat. Mi piace invece poter parlare con calma, ragionare, leggere, ricordare, senza l'istantaneità a volte violenta dei social. Per questo continuo con questo blog (e sì, all'inizio era .it!), sperando che continui a essere un angolo non chiassoso dove rifugiarsi, pensare, leggere. E scrivere: so che molti leggono ma non scrivono, coraggio, vi aspettiamo!

Carla | Domenica, 22 luglio 2018 @13:32

Eh si, cara Lila, ne ė passata di strada sulla via Lattea di Lisa! Ricordo ancora la prima volta che l'ho incontrata: era una sera di luglio, avevo finito Glam cheap e in fondo al libro c'era l'invito di andarla a trovare sul blog. Sull'onda dell' allegria che mi aveva lasciato Stella, apro il computer e digito"lisacorva.it" ( giusto non era ancora com?) Il blog rosa in cui mi sono sentita accolta. Anch'io, Lila, ricordo le amiche e gli amici che scrivevano, io non sempre scrivevo ma aprivo sempre il blog e leggevo... perchè non si scrivono più? A me mancano le chiaccherate sul blog, instagram è bello, ma troppo veloce per i mei gusti.
Perdonate l'amarcod, ma l'estate è anche tempo di ricordi perchè sia ha il tempo di guardare il carro di fieno di luglio e le stelle della via lattea
Buona estate a te, Lisa carissima, e a tutto il salotto verde!

Lilabella | Venerdì, 20 luglio 2018 @13:04

Ah. Pensando all'estate ricordo una conversazione spiritosa nel tuo salotto verde cara Lisa. Tra me, la nostra mitica Giusi moglie della Pietra del Carso e Max, il simpatico amico di Domo.
Era il lontano giugno del 2013 e ne è passata di strada sotto i ponti.

Lilabella | Venerdì, 20 luglio 2018 @13:01

Mi piace molto la poesia di questa poetessa. Sarà perché amo l'estate o perché adoro la notte stare a testa alta a guardare le stelle. Quindi come fare a non restare a bocca aperta guardando un carro di fieno di luglio che cammina sulla Via Lattea? E sospiro, naturalmente.
Un sorriso da Lila.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.