Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Incontriamoci in sogno, lì dove ci si può abbracciare.

Giovedì, 2 aprile 2020 @09:44

"È primavera. Ho così sonno.
Questa lontananza, così sembra,
si ricongiunge nel sogno.
Lì ci incontreremo davvero".
(Marina Cvetaeva)
Incontriamoci in un sogno, lì dove ci si può abbracciare. (O almeno in coda al supermercato).

Marina Cvetaeva, una delle mie poetesse preferite quand’ero ragazza: selvaggia, onirica, visionaria. Nata a Mosca nel 1892, emigrò prima a Berlino, poi a Praga, a Parigi, fu amica – e scrisse lettere bellissime – di Pasternak e Rilke. Soffrì la fame e non solo la guerra, e morì poverissima, suicida, dimenticata, a Elabuga, nel Tatarstan. Ho aperto questo libro di Passigli Editore, "Scusate l’amore" (a cura di Marilena Rea), e ho trovato questi versi che portano, come lei spesso faceva, nei territori del sogno, un altro mondo, quello forse dove lei viveva davvero. Ma ricopiandoli sorridevo, perché pensavo agli amanti separati che in tempi di pandemia si vedono solo in sogno e si danno appuntamento, pare, in fila al supermercato…

7 commenti

Lilabella nuova | Sabato, 4 aprile 2020 @21:11

Ti ringrazio Lisa, un sorriso. Lila

Giusy | Sabato, 4 aprile 2020 @12:19

...la durezza del metallo...I triestini sono per la stragrande maggioranza "witzosi".( Lessico familiare).

LISA | Sabato, 4 aprile 2020 @10:02

Vero: man mano che si arrotolano i giorni di quarantena, scopro di avere in me, sempre più forte (speriamo almeno!) il senso del witz per i triestini. Resilienza?

Giusy | Venerdì, 3 aprile 2020 @17:39

In queste circostanze tragiche dobbiamo sdrammatizzare - come hanno sempre fatto i triestini doc. La Pietra del Carso avrebbe fatto una risata. bella, un po' sopra le righe...e la imito anch'io. Mi riferivo alla chiusa....

LISA | Venerdì, 3 aprile 2020 @09:21

Lila, se clicchi su Marina Cvetaeva (in verde, nel mio post) troverai altri Buongiorno che le ho rubato e tante altre cose su di lei. Buona lettura.

Lilabella nuova | Giovedì, 2 aprile 2020 @12:51

Mi hai fatto sognare Lisa con questo pensiero e l'importanza del sogno, di quando noi sogniamo una persona e ci sembra ancora viva, anche quando a volte non lo è più. Pensando alla fine della pandemia, si sognano i rapporti veri. A me mancano da morire i miei nipotini che oramai hanno fatto cinque anni. Ecco, quindi, non avendo un amante sorrido nel pensare di rivederli presto o almeno di vederli in sogno.
Marina Cvaeteva piace anche a me, non conosco purtroppo molte sue poesie. Credo mi piaccia perché sono onorica anche io.
Un saluto a te e al salotto verde.

D P T F | Giovedì, 2 aprile 2020 @12:29

Il Buongiorno di Oggi mi piace Lisa Te lo dico subito e perché bella sempre sogniare sopratutto un sognio che si realizzera MARINA Cvetaeva Me lo aspetavo proprio Lisa Grazie un sorriso un abraccio Forte a tutti

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.