Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

La saggezza della primavera.

Venerdì, 14 maggio 2010 @07:53

"E’ la saggezza dell’erba in continuo rinnovamento, dell’erba bella e verdeggiante, dell’erba trapunta di splendore vivente che è entrata in me; la saggezza di un mattino di maggio ricolmo della gioia del presente". (Elizabeth von Arnim)

La saggezza della primavera. Impariamola, ripassiamola, mentre camminiamo per le strade di maggio.

(Conoscete ormai la mia passione per Elizabeth von Arnim, la scrittrice di inizio Novecento, e i suoi libri. La frase di oggi è tratta da "Un incantevole aprile", Bollati Boringhieri, come le frasi che ho usato per i Buongiorno di City del 16, 23, 30 aprile)

17 commenti

Lila | Lunedì, 17 maggio 2010 @13:30

Anche io voglio offrire biscotti e tè verde a Lunì, aggiungerei una bella porzione di torta alle mele.

LISA | Lunedì, 17 maggio 2010 @10:42

Per LUNI': oggi, biscotti alla cannella e tè verde.

LISA | Lunedì, 17 maggio 2010 @10:41

Per ROSA: anche tu Aspirante Madre, dunque. Mi chiedo se tu abbia già conosciuto Emma, se il Libro Rosa sia già nelle tue mani...

Lila | Lunedì, 17 maggio 2010 @09:27

Un saluto anche a te Giusy, o io o Claudia ti informeremo del prossimo incontro di lettura che avrà luogo a giugno.

Giusy | Domenica, 16 maggio 2010 @14:10

ciao Claudia mdg, approfitto di questo tranquillo spazio domenicale per ringraziarti del pensiero gentile nei miei confronti. Per me sarà una specie di incentivo per conoscere la libreria e Amarganta. Escludo il 22 perchè attendo la "calata" della mia amata sorella: ci vediamo poco pur parlandoci molto (al telefono). Un saluto a te e Lila

carla | Sabato, 15 maggio 2010 @21:34

ho appena lasciato un messaggio come madre e ora mi ritrovo a scriverne uno come figlia: la mia mamma sta leggendo "Un incantevole aprile" e quando le ho chiesto il suo giudizio mia ha sorriso e mi ha risposto che voleva vedere cosa avrebbero combinato queste donne.
Forse la saggezza della primavera è anche il coraggio che mi manca?

giuseppe | Sabato, 15 maggio 2010 @20:14

grazie fiorenza per la tua sensibilità.ho sostenuto che l'infermiera si è lasciata morire per amore mentre spesso noi agiamo con altre strategie di sopravvivenza..ricordando anche episodi presso una comunità dove gli operatori venivano pagati una tantum.
mi ha risposto il direttore dicendo anche lui che l'infermiera è morta senza dubbio per amore.mentre un editorialista avvertiva del pericolo di una danza macabra con accuse di tutti contro tutti.riferendosi sopratuto alla politica.
e forse bisognerà recuperare un senso di comunità e tentare di riscattarsi.creda valga per tutti.
www.giuseppecesaropoeta.splinder.com

Fiorenza | Sabato, 15 maggio 2010 @12:35

non posso leggere la tua missiva sul Mattino di Napoli e mi dispiace. quella non è stata solo una tragedia di cronaca ma una tragedia nelle tragedie e poco importa sapere le cause per le quali è morta quella bella signora. Ma in quale paese viviamo?

giuseppe | Sabato, 15 maggio 2010 @11:44

non sempre le mie poesie
possono interessarvi
e forse come ha scritto una ragazza
sul tabellone del bar amaro caffè-corte della bagliva -Capua
dove espongo qualche mio quadro contemporaneo
la felicità sta nel viaggiare
non nel vivere
e se le stelle stanno in cielo
i sogni chissà
mia nipote alessandra persechino
Il Mattino di Napoli ha pubblicato oggi
una mia missiva su una tragedia di cronaca
su una infermiera che chiedeva il diritto avedere stipendiato
il suo lavoro.

Lunì | Venerdì, 14 maggio 2010 @18:13

Oh Lisa, puoi abbracciarmi ogni volta che vuoi. Anche se ogni mattina già lo fai.
Lina, hai ragione. A volte credo di avere trent'anni, e molte volte non mi piace, anche se pensare diversamente dai miei coetanei mi fa sentire diversamente migliore. A volte vorrei pensare solo come una diciassettenne, ma non ci riesco, non lo sono più da un pezzo.
Mio padre è come se non ci fosse, lavora e vive all'estero, ogni trimestre (circa, poi varia) viene qua in Italia a trovarmi, ma può far poco.
Vi ringrazio davvero tutte, dalla prima all'ultima. Le vostre parole mi hanno proprio dato calore, grazie infinite.
Ps: Il bel compagno di classe è un incoscente, sta buttando via la sua vita dietro alle droghe. Anche lui è fonte di mille preoccupazioni, non potevo innamorarmi mica del principe azzurro no?
Pps: Il buongiorno di oggi mi fa venire in mente biscotti alla cannella e il verde, tanto verde. Buongiorno Lisa.

adele | Venerdì, 14 maggio 2010 @17:50

Rosa di maggio, il desiderio di maternità unito alla ricerca di noi stessi, bello spunto il tuo, magari questa ricerca la facessero tutte le mamme che, senza difficoltà ,possono generare ma non sanno poi gestire il fatto di essere madri: questo vale anche per i padri.

Rosa | Venerdì, 14 maggio 2010 @17:20

da nove mesi sono alla ricerca di un bambino...mai come in questo periodo ho visto l'erba in continuo rinnovamento...non c'è ancora un bambino ad aspettarmi ma mi ha trovato un cammino verso me stessa, dove le mutevoli emozioni e sentimenti mi hanno fatto conoscere tante sfaccettature di me stessa che ignoravo...non so se sono più saggia...sicuramente più aperta ai movimente della vita...
ps. è la prima volta che mi permetto di inserirmi ma da tanto che mi regalo la vostra piacevole compagnia

x. | Venerdì, 14 maggio 2010 @15:31

la saggezza di questo mio autunno primaverile. o primavera autunnale.

Lila | Venerdì, 14 maggio 2010 @15:26

Per chi è di Roma segnalo due bei appuntamenti: sabato c'è la notte dei musei perciò in alcuni musei è possibile entrare gratis e poi domenica a San Giovanni in Laterano c'è la bellissima festa dei popoli con stand dei vari continenti, costumi e cibo tradizionali di tutti i paesi del mondo. Io ci vado dalla mattina ma la festa dura fino alle 20.

Giusy | Venerdì, 14 maggio 2010 @14:04

Sto leggendo "il giardino di Elizabeth" ma vengo spesso interrotta dal "Signore delle Richieste", quando lo finirò?. Come ho già detto, veramente delizioso e quanti tocchi di fioretto e stoccatine... La nobile signora non risparmiava nessuno, se penso solo alle parole che mette in bocca all'istitutrice.. non leggo pagina senza un sorriso, o meglio, come diciamo noi " nordici " (ma non leghisti) senza una "ghignatina"...

Lila | Venerdì, 14 maggio 2010 @10:49

Beh Lisa la tua passione è anche la mia passione. Questa poesia fa venire voglia di camminare a piedi nudi in un parco. Il problema è che una volta si poteva pure fare adesso con tanti cani in giro (e con tanti padroni ignoranti) non si può più stare tranquilli. Questo mese mi piace tanto ed ho anche scritto una poesia ma non la trascrivo, già ci sono le tue poesie Lisa a darci il giusto tono. Ieri ho passato una giornata indimenticabile perché ho sentito Claudia la mdg e abbiamo fatto una bella chiaccherata e poi in serata ho sentito Alex che mi ha fatto morire dal ridere raccontandomi che a Milano hanno riacceso i termosifoni (decisamente freddina questa città!). Pensare che noi a Roma siamo stati anche a maniche corte. Soffi di maggio a tutte/i. Per Marilia ed Alexo andare a vedere il post che ho inserito ieri nel blog.

Lele | Venerdì, 14 maggio 2010 @08:58

anche stamattina il mio buongiorno, Lisa. Bellissima la frase di oggi. Il continuo rinnovamento dell'erba, il nostro continuo rinnovamento. Vorrei riuscire ad essere solo un pò più saggia. Ahimè! Bacini

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.