Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Teenager reloaded.

Giovedì, 27 maggio 2010 @07:39

"Il fatto era che Miranda stava godendo di una nuova, seconda, ritrovata adolescenza. Poiché la sua prima adolescenza, la cui tempestosa drammaticità non le era affatto dispiaciuta, era stata contrassegnata dal proponimento di esaminare la propria anima ogni volta che fosse stato possibile, in questa nuova fase decise di riesaminarla. Forse, se non altro, stavolta avrebbe ottenuto qualche risultato."
(Cathleen Schine)

Teenager reloaded. Adolescenti dentro.

(Della scrittrice americana Cathleen Schine avevo letto, tempo fa, un piccolo romantico bestseller: "La lettera d’amore", Adelphi. E poi "I newyorkesi", commedia romantica con cani a Manhattan. "Tutto da capo", pubblicato da Mondadori, da cui ho tratto la frase di oggi, è il suo ultimo romanzo. Lieve, divertito, divertente: storia di un matrimonio che finisce dopo 48 anni, di una madre divorzianda malgré soi che si dichiara vedova, e di due figlie quasi cinquantenni che si sentono teenager dentro…)

11 commenti

Marta | Venerdì, 28 maggio 2010 @11:09

io ho apprezzato molitissimo Michelle Pfeiffer, la quale, interrogata sull'equilibrio che dimostra nei confronti dell'età che passa, ha risposto che quando di guarda allo specchio, non pensa "non sono più giovane" ma "non sono affatto male per l'età che ho".
Chapeu, Michelle!

LISA | Venerdì, 28 maggio 2010 @07:42

LELE: che bello, anche tu una Cathleen Schine-fan? Mi piacciono i romanzi non photoshoppati: che raccontano qualcosa di vero. E fanno sorridere.

LISA | Venerdì, 28 maggio 2010 @07:37

Per FARFALLA e CARLA: ah, le crudeli commesse delle profumerie! Però meglio rughe fuori che botoxate for ever: vogliamo parlare di Sarah Jessica Parker, nel nuovo Sex and The City 2 che non ho neppure voglia di andare a vedere, botoxate e plasticate, come se Hollywood non riuscisse a raccontare credibilmente delle donne over 40? E lei, la (ex) meravigliosa Carrie, sulla copertina di Vogue America è così photoshoppata, così senza rughe, che non la riconoscevo neppure. Carrie, perché? Sigh.

Lila | Giovedì, 27 maggio 2010 @21:41

Io sono d'accordo con Aferdita e mi sono piaciute molto anche le parole di Lina. Ho compiuto 40 anni a dicembre e non mi sento giovanissima ma mi piaccio e questa credo sia la cosa più importante. A giudicare, poi, da qualche sguardo maschile credo anche di piacere e quindi come si dice a Roma, mettece un pò na pezza? Scusate ma ogni tanto mi piace essere un pò squinternata. Soffi primaverili a tutte/i le/i teenager reloaded.

lina | Giovedì, 27 maggio 2010 @20:31

il fatto è che, passati gli anni turbinosi e a volte difficili, pieni di lotte e di scommesse con se stessi, si può giungere a una sorta di pausa o di pace. e si desidera imboccare un nuovo percorso-, con rinnovata saggezza e rinnovato entusiasmo

Farfalla | Giovedì, 27 maggio 2010 @18:14

Consoliamoci, Carla, l'altro giorno in farmacia per l'acquisto di uno shampoo mi ha ghermito la commessa che, poverina, fa' il suo mestiere. Morale: sono uscita con tanti campioncini ANTIRUGHE!! e aggiungo, rughe profonde... Che avvilimento!

aferdita | Giovedì, 27 maggio 2010 @16:42

"solo invecchiando impariamo a tornare giovani"...Come la trovo vera questa frase! Quando siamo giovani, pensiamo solo a farsi vedere piu grandi, non ci piace mai la nostra condizione. solo che in questo modo non viviamo tranquilli la nostra l'età. Invece col passare del tempo, col finire di compiere certi doveri della vita, si ritorna a vivere con piu tranquillità, fare magari cose che non hai potuto fere per vari ragioni. Mi sento abbastanza giovane, ma piu che nel aspetto, mi sento dentro. Mi fa pena chi vuole rimanere giovane a ogni costo, vestirsi magari da ragazzine scordarsi delle rughe.

carla | Giovedì, 27 maggio 2010 @15:30

Anch'io mi sento un adolescente:non ho cambiato molto il mio look rispetto a quando avevo vent'anni, non ho mai messo i tacchi alti, mi danno fastidio le borse ecc.
L'altro giorno, in profumeria, la commessa mi ha regalato tutta una serie di campioncini anti age... sono arrivata al punto che solo io mi vedo e mi sento giovane o è stata "maleducata" la commessa.
P.s. menti per favore

Giusy | Giovedì, 27 maggio 2010 @14:52

Beh..LO CONSIDERO.. visto che aforisma è s.m.

Giusy | Giovedì, 27 maggio 2010 @14:47

Ciao LIsa e grazie per la traduzione, arrugginita come sono avrei dovuto consultare il mio vecchio Hazon. Leggendoti, mi è venuto in mente un aforisma (suppongo) di non-so-chi . Non ricordo le parole esatte ma all'incirca suona così : "solo invecchiando impariamo a tornare giovani" . Forse l'autore era un anziano fortunato, in buona salute psicofisica; Però mi piace e la considero calzante per la scrivente ed il consorte )almeno per ora...)

Lele | Giovedì, 27 maggio 2010 @09:09

evviva tutti i Peter Pan del mondo (me compresa). Leggo (grazie a te) "La lettera d'amore", ho già letto "I Newyorkesi" (sempre grazie a te) e appena posso corro a comprare "tutto da capo" (perchè sono una teenager dentro...da cinquantanni!!!) baci

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.