Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Io. E te.

Mercoledì, 14 luglio 2010 @07:37

"Con che intensità desiderava di nuovo essere importante per qualcuno! Per una persona soltanto, nell’intimità, senza che nessuno lo sapesse o vi badasse. In un mondo così affollato, non sembrava pretendere troppo: chiedeva solo una persona, una tra tutti quei milioni, tutta per sé. Qualcuno che avesse bisogno di te, che ti pensasse, che fosse ansioso di vederti… Oh, com’era forte il desiderio di sentirsi preziosi!"
(Elizabeth von Arnim)
E il bisogno di un abbraccio.

(La frase di oggi, di Elizabeth von Arnim, è tratta dal suo romanzo "Un incantevole aprile", Bollati Boringhieri)

10 commenti

Ludovico | Giovedì, 15 luglio 2010 @15:16

Caro X.
a maggior ragione..non sei d'accotrdo con quanto ho scritto?

x. | Giovedì, 15 luglio 2010 @15:02

ludovico, tanto per capirci, x. e' un maschietto...

Ludovico | Mercoledì, 14 luglio 2010 @18:36

Cara X...
Indubbiamente l'articolo di Repubblica di oggi sfonda una porta aperta.
Ma perchè non parlare della violenza psicologica e morale che lucidamente le donne perpetrano sugli uomini?
E una morte morale è molto più dolorosa di una morte fisica.
Cara X , perchè non cerchi di trovare qualche articolo, qualche ricerca, qualche studio anche su questa problematica?

Anonimo | Mercoledì, 14 luglio 2010 @17:04

Che ti è capitato Nauseata Rifaro?

x. | Mercoledì, 14 luglio 2010 @16:42

spesso si confonde il bisogno di sentirsi importante per qualcuno con il bisogno di avere qualcuno che ti faccia sentire importante. e non c'e' niente di peggio...
mi permetto di andare leggermente fuori tema con un articolo fresco di giornata che ho trovato interessante...
http://www.repubblica.it/cronaca/2010/07/14/news/marzano_donne_uccise-5572987/

NAUSEATA RIFARO | Mercoledì, 14 luglio 2010 @15:37

PER LELE: Io sto veramente in pace con me stesso.Ho la coscienza serena.Non devo far pace con niente e con nessuno. Ma mi rendo conto che quelle persone di cui parlate tu e Sabrina non esistono....
L'ho sperimentato , a mie spese, sulla mia pelle....

Lele | Mercoledì, 14 luglio 2010 @13:30

Accidenti; Nauseata Rifaro! questo nik ti si addice proprio! Stai "scompa" con la vita? Peccato. Dico peccato perchè esistono persone di cui ci si può fidare e che si fidano ciecamente di te, persone che ti fanno sentire che sei la "cosa" più preziosa che gli sia mai capitata. Prova a far pace con la vita e soprattutto con te stessa.
PS: Sabrina for President!

NAUSEATA RIFARO | Mercoledì, 14 luglio 2010 @11:03

PER SABRINA: Ma cosa dici???? E' bello tutto questo???? Sono eresie quelle che dici...Ci sono DONNE che le cose che tu consideri belle, le DISPREZZANO, LE ODIANO, LE OFFENDONO, LE CALPESTANO, LE OLTRAGGIANO, LE SPREGIANO, LE DISDEGNANO,LE UMILIANO, LE DENIGRANO, LE SVILISCONO, LE SNOBBANO,LE DERIDONO,LE SCHERNISCONO,LE OLTRAGGIANO...
Per cosa? Per una FALSA, INTERESSATA; SUBDOLA, IPOCRITA, SIMULATRICE, FRAUDOLENTA,APPARENTE, MENDACE, ARTIFICIOSA, INGANNEVOLE, BUGIARDA, FASULLA, SLEALE, VISCIDA, INFIDA .......... AMICIZIA

Lilabella | Mercoledì, 14 luglio 2010 @09:59

E' bellissimo stare abbracciati con la persona che amiamo, essere una cosa sola, sentirsi in armonia ed in sintonia (non solo fisica) con quella persona. E ora, poesia mia.

Ossigeno

Abbracciami
forte
ancora
più forte
tienimi dentro
fammi aria
indispensabile
per te.

Sabrina | Mercoledì, 14 luglio 2010 @09:44

Che bello, com'è bello sentirsi importanti per qualcuno, sapere che si fida di te e che puoi fidarti di lui, che puoi telefonargli con la consapevolezza che sarà contento di sentirti... E' tutto ciò che si può desiderare da un rapporto, la stabilità dei sentimenti, ma è anche la cosa più difficile da trovare...

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.