Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Un balcone per guardare le stelle.

Lunedì, 19 luglio 2010 @08:07

"Quando si era messa alla ricerca di un nuovo appartamento, la sua prima domanda all’agente immobiliare, prima di sapere il prezzo, l’esposizione al sole, il piano, il quartiere, la fermata del metrò, lo stato del tetto e delle grondaie, era sempre: c’è un balcone? Un vero balcone dove potersi sedere, allungare le gambe e guardare le stelle".
(Katherine Pancol)
Un balcone, un terrazzo, una finestra sui tetti: per non dimenticarmi delle stelle.

(La frase usata per il mio Buongiorno di oggi è tratta da "Il valzer lento delle tartarughe" di Katherine Pancol, di Baldini Castoldi Dalai: un romanzone al femminile che in Francia è stato un bestseller, e che sto leggendo adesso)

4 commenti

Loretaby | Martedì, 20 luglio 2010 @17:37

da neanche un mese sono entrata nella mia nuova , sudatissima, casetta.La seconda casa che ho visto, amore a prima vista!
ho lottato senza tregua per averla e ora, la sera , mi allungo sul divanetto che ho sistemato sulla mia amata terrazzina e quello che faccio è proprio osservare le stelle! con la mia fedele "dalmatessa" a fianco .felicità pura!

Lila | Lunedì, 19 luglio 2010 @16:25

Nel mio racconto scritto per il concorso letterario dell'atac c'era Serena a cui piaceva la sera guardare le stelle. Beh, chiaramente ero io, io che amo le stelle ed il cielo stellato, io che riesco a vedere il cielo così limpido solo quando vado a trovare i miei genitori in campagna ad agosto. Il 10 agosto poi, la mitica notte di San Lorenzo, sto quasi inchiodata fissa per vedere cascare le stelle (anche se poi in realtà dicono che cadono i giorni successivi al 10). E' bello saper vedere le immagini che le stelle riproducono, l'Orsa, il piccolo ed il grande Carro ecc...In fondo le stelle mi sembrano anche un modo di comunicare un amore ed io credo anche gli amici sono come le stelle, più sono chiari, trasparenti e meglio è. Buon inizio di settimana a tutte/i e un benvenuto a Marquis e a LadyLindy.

Giusy | Lunedì, 19 luglio 2010 @13:37

vaghe stelle dell'Orsa.. mi spiace, non mi è mai piaciuta. Invece mi piace moltissimo guardare il cielo stellato nelle notti limpide e senza luna. da ignorante: so riconoscere solo la costellazione dell'orsa, orione in alcuni mesi dell'anno e Sirio e la via Lattea ma finisce qui. non finisce però quella sensazione di leggerezza, di incanto e di pace che il cielo stellato mi regala. E' vero: non dimentichiamoci delle stelle e delle comete.

Sabrina | Lunedì, 19 luglio 2010 @12:27

Anche per me il balcone è fondamentale, la casa senza balcone mi dà uno strano senso di soffocamento... Cara Lisa il tuo pezzo sugli occhiali da sole mi è piaciuto molto, anch'io li porto graduati e vorrei comprarne un altro paio per cambiare un po', ma per il momento non posso permettermelo, quindi soprassiedo! Per LadyLindy: il tuo blog è molto interessante, complimenti!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.