Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Pelle contro pelle.

Mercoledì, 21 luglio 2010 @08:28

"Sento soltanto che lei ha bisogno di avvicinarsi a me il più possibile, dato che qualunque cosa sia quello che sta cercando, lo può assorbire soltanto pelle contro pelle."
(Scott Turow)
Stammi vicino. Più. Vicino.

(Altro che legal thriller: "Innocente", il sequel che l’avvocato americano Scott Turow ha scritto dopo il suo bestseller "Presunto innocente" - e se non l’avevate letto vent’anni fa avete, immagino, visto il film con Harrison Ford – è un grande romanzo, un thriller sul matrimonio. L’ho appena letto, ho rubato il Buongiorno di oggi, e lo straconsiglio. L’editore è Mondadori)

13 commenti

Pensieri | Sabato, 24 luglio 2010 @14:24

vedrò di farci un pensierino ;)
magari mi ispira!

LISA | Sabato, 24 luglio 2010 @11:23

E magari, PENSIERI, nello shopping in libreria mettici anche il mio "Glam Cheap"! Così conoscerai Stella...

Pensieri | Venerdì, 23 luglio 2010 @15:27

un tentativo di ricerca l'ho fatto ma non li hanno.. la biblioteca dove mi "rifornisco" non è molto grande e l'ultima volta che sono andata non riuscivano a trovarmi nemmeno la coscienza di zeno o orgoglio e pregiudizio.. :((

dovrò metter da parte i soldi e "far spesa" di libri!

ora vado a leggermi l'intervista :D

LISA | Venerdì, 23 luglio 2010 @14:59

Mi piace così tanto che, oltre ad averla usata per un Buongiorno di City, del 28 maggio 2009, l'ho anche infilata in un pezzo di moda, sulle righe, per Grazia (un po' tagliuzzato, l'avevo postato l'8 maggio). E dire che la geometria non mi è mai piaciuta; tranne, ovviamente, quella sentimentale!

Lila | Venerdì, 23 luglio 2010 @14:24

Lisa quella frase piace anche a me.

LISA | Venerdì, 23 luglio 2010 @13:13

PENSIERI: prova in biblioteca, il libro dovrebbero averlo, è uscito questa primavera e l'editore è Mondadori. Hai già letto l'intervista che le ho fatto? L'ho postata il 2 giugno (per accedere all'archivio, clicca qui a sinistra).
Però la mia frase preferita di Delphine de Vigan è del suo primo romanzo tradotto in italiano, "Gli effetti secondari dei sogni", sempre Mondadori. Titolo stupendo, ed ecco la frase:
"Se ammettiamo che per due punti passa una e una sola retta, un giorno traccerò quella che va da lui verso di me o da me verso di lui".

Pensieri | Venerdì, 23 luglio 2010 @10:32

allora la frase o meglio il pezzetto è "Mentre la porta si richiude alle spalle, rovista nella borsa finchè non sente il contatto con il metallo. Ha sempre paura di aver dimenticato qualcosa: le chiavi, il cellulare, il portafogli, l'abbonamento alla metropolitana. Prima no. Prima non aveva paura. Prima, si sentiva leggera, non aveva bisogno di controllare.
Prima, gli oggetti non cadevano dai mobili, non si rovesciavano, non la ostacolavano."
tratto da "Le ore sotterranee" :)
Come libro mi ha incuriosito ma son sicura che in biblioteca non ce l'hanno.. uffi..

LISA | Venerdì, 23 luglio 2010 @08:54

PENSIERI: che bella google-coincidenza ti ha portato qui! Ma quale frase, di quale libro? (L'Autrice è sempre più curiosa).

Pensieri | Giovedì, 22 luglio 2010 @22:41

Cercavo il libro di Delphine de Vigan da cui era tratta una frase e attraverso google ho avuto la risposta che cercavo leggendo il tuo blog :)

a Trieste studiavo giurisprudenza, una faticaccia!

LISA | Giovedì, 22 luglio 2010 @08:10

ANDY: ah, saperlo! Io, da vera leonessa (sono nata ad agosto), mi avvicino sempre con grandi zampate. Certo non è una grande strategia; la strategia gattesca, miagola, fai le fusa e scappa, direi che funziona meglio. Ma per fortuna il Consorte è un segno di fuoco, un domatore di leoni. MICHELINE: ah, ma ci vuoi proprio far incuriosire! Guarda che l'Autrice è già troppo curiosa di suo... PENSIERI: e a proposito di curiosità, come sei finita qui sul blog? Mi hai incontrato su City? E cosa studiavi a Trieste? Ah, Piazza Unità...

Pensieri | Mercoledì, 21 luglio 2010 @22:02

interessante blog! è proprio quello che mi ci vuole per trovare libri interessanti :)

PS
ho studiato fino ad aprile all'università della tua Trieste e sì, piazza Unità mi toglie il fiato ogni volta che la vedo :)

micheline | Mercoledì, 21 luglio 2010 @16:42

Sai Lisa se io scrivo qui del mio rammendo poi non leggerai il libro che scriverò,perchè un giorno lo scriverò stanne certa..anzi la vuoi scrivere tu la mia storia?credimi è da film,Marina lo può confermare.:-)))

Andy | Mercoledì, 21 luglio 2010 @09:58

Solo che a volte per avvicinarsi ad una persona ci vogliono sforzi enormi, anche se "l'aria è piena di noi", come avevi scritto in un post più vecchio... Chissà come ci dovremmo comportare, se dovremmo agire o aspettare e lasciare che le cose si sviluppino da sole...
Chissà.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.