Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Spezie.

Venerdì, 26 novembre 2010 @09:05

"Raduni tutte le spezie necessarie: i chiodi di garofano, lo zenzero ma poco, la cannella e il cardamomo. Li mescoli e in qualche modo li macini. Poi metti tutto il profumo del mondo nell’acqua, la porti a ebollizione e, quando la stanza sa di cardamomo, spegni il fuoco e aggiungi all’acqua un pizzico di tè nero, copri la teiera e lasci un po’ le spezie a rimuginare nel tè".
(Kaha Mohamed Aden)

Il potere delle spezie: si sciolgono in bocca, e ci portano oltre confine.

(Mi piacciono le spezie che "rimuginano" e poi ci portano altrove. Mi piace il caffé con dentro, macinato, del cardamono, come l’avevo assaggiato a Petra, in Giordania. Mi piacciono gli stranieri che diventano nuovi italiani, e scrivono in un nuovo, reinventato italiano: come Kaha Mohamed Aden, somala che vive a Pavia. La frase di oggi è tratta dai suoi racconti: "Fra-intendimenti", Nottetempo)

6 commenti

LISA | Sabato, 27 novembre 2010 @16:04

La dedica del mio primo libro, il libro rosa, era "a mio marito, e grazie per gli strudel". E non a caso: sforna strudel di cui sono ghiottissima; in quello di mele c'è poca cannella ma molte noci; il mio preferito è quello di ciliegie. Ma la dedica era per strudel reali e metaforici: le dolcezze che consolano i momenti amari della vita.

Ely | Venerdì, 26 novembre 2010 @17:11

Grazie Lisa, grazie a te sono finalmente riuscita a farmi un chai decente. E oggi che nevicava e io non avevo le gomme da neve, che ho deluso mio padre perchè non riuscirò a procurare il regalo che voleva per Natale, che ho 37,5 e non posso mettermi sotto il piumino, oggi ne avevo proprio bisogno. Ciao Malu, anche per me lo strudel non é strudel senza la cannella!

pierpalla | Venerdì, 26 novembre 2010 @15:43

un tè col cardamomo, bollente... lo vorrei ora, mentre fuori, nel giardino, si scioglie la neve :-)

Giusy | Venerdì, 26 novembre 2010 @15:33

Eh, Malu, sto aspettando che si scaldi il forno. Indovini? proprio per uno "struccolo" speziato con cannella. io aggiungo buccia di limone grattugiata finissima, oltre ai noti ingredienti. E' per il figlio fuoricasa che lo adora. Guarda che è vero!! Aggiungo: apprezzato anche dalla sua deliziosa compagna. (spero non solo per compiacermi).

Farfalla | Venerdì, 26 novembre 2010 @15:25

Bello il tuo commento,Lisa. Non dobbiamo avere chiusure, la nostra piccola Italia sta diventando multietnica e, se questa nuova realtà non è fonte di ansia e di paure, allora è bella e ci arricchisce. Anche a me piacciono i cibi multietnici, sono stufa di mozzarella e pomodoro, di risotti,(buonissimi se fatti a casa) e mi piacciono coloro che ci offrono nuove prospettive, altri modi di pensare e affrontare la vita.

malu63 | Venerdì, 26 novembre 2010 @15:18

Quella che preferisco è la cannella con il suo dolce profumo e sapore, eppoi soppratutto perchè si usa in molti dolci, che io adoro fare e mangiare, come sarebbe il famoso strudel senza di lei? buono ma mancherebbe quel pizzico di sapore in più. Delle spezie poi mi piace che ognuna ha il suo forte sapore, sono un pò come la vita bisogna ricercare il gusto di scoprire quale ci piace di più ....;)

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.