Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Non guardate in quel telefonino.

Sabato, 11 dicembre 2010 @10:41

Ogni tanto alla giornalista fintoglam (che sarei io) Grazia non chiede di parlare di scarpe, ma di commentare gli ultimi accadimenti di qualche oscura celeb. Io, ammetto, mi diverto. L’ultimo gossip sottoposto era questo: non dobbiamo fidarci degli sportivi?
Perché Eva Longoria (proprio lei, la desperate housewife) ha lasciato il suo gigantesco compagno, il cestista di basket Tony Parker. E non per problemi di dislivello (li separano, anzi separavano, 31 centimetri), ma per lampante tradimento. Scoperto come? A quanto pare Eva ha fatto quello che fanno oggi tutte le mogli e fidanzate sospettose: ha dato un’occhiata al suo telefonino. E ha trovato colpevoli sms (centinaia, pare) che il fedifrago mandava alla moglie di un suo compagno di squadra. Anzi, ex moglie, visto che hanno divorziato pure loro. Inutile dire che i quattro erano amici…
Tony non è che l’ultimo di una lunga lista di sportivi fedifraghi. Dal golfista Tiger Woods al più traditore di tutti, David Beckham. Ma Victoria, la moglie del calciatore vanesio, regge e incassa. Ed è, guarda caso, grande amica di Eva. Che stia consigliandole di perdonare, e ripensarci? L’ossuta Victoria, peraltro, di fronte alle infedeltà plurime e pluri-paparazzate del marito non muove un muscolo né un capello. O, quantomeno, non guarda nel suo telefonino. Mah. Forse ci tocca persino dire: saggia Victoria?

In ogni caso, c’è sempre qualcosa da imparare a fare la cronista fintoglam, e non solo a proposito di scarpe: a quanto pare la morale è che non dobbiamo mai, dico mai, guardare nei telefonini di mariti o fidanzati. Per fortuna, se lo smartphone è di un modello diverso dal nostro è in genere così complicato (io in quello del Consorte non sono neppure capace di entrare), che le non-tecnologiche mogli, pur gelose, desistono prima.

1 commento

Lady Chatterley | Sabato, 11 dicembre 2010 @20:40

Oggi abbiamo la tecnologia per frugare in caso di dubbio. Ieri c'erano le tasche ma si ispezionavano con dignità e correttezza, prima di mandare il vestito del coniuge in tintoria: si cercava semplicemente una banconota dimenticata, un fazzoletto, una matita, una biro e quando si trovava la ricevuta di un bar, di un ristorantino sconosciuto, nasceva il "Sospetto". Il cellulare è micidiale per mogli e mariti...

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.