Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Beauty & grooming: ovvero una giornalista glam cheap sulla Costiera Amalfitana.

Domenica, 10 aprile 2011 @22:14

Confesso: sono appena tornata dalla Costiera Amalfitana (lo so, lo so, mi invidio da sola). Ero a Ravello, in uno di quegli alberghi da capogiro dove una camera costa come una it-bag (o un affitto, è lo stesso), a fare la giornalista fintoglam (ogni tanto mi capita), per un convegno di "beauty & grooming" (commento di un’amica: ma il grooming non è quello per i cavalli? A quanto pare no: è il beauty versione maschile, e in effetti sono stata edotta per un’intera mattinata su nuovi tecnologici rasoi). Vi risparmio i rasoi, d'accordo. In compenso potrei parlarvi delle limonaie (e dei meravigliosi alberi carichi di limoni con vista mare), dei glicini in fiore, delle mozzarelline di bufala persino a colazione, della pastiera napoletana con la scorzetta d’arancio che si scioglieva in bocca, della meraviglia di aprire gli occhi e vedere, come prima cosa, cielo e mare. (E shampoo hi-tech. In fondo ero lì per quello).
Ma soprattutto, quasi mimetizzata in un plotone di giornaliste milano-style (mi ero dimenticata di certi geniali commenti vipereschi, tipo: come, non la conosci? è il genere "je me la tire"), ho anche cercato di imparare qualcosa. Dalla "facialist" londinese (che massaggia il viso anche a Gwyneth Paltrow) ho imparato che qualsiasi crema è inutile se non te la massaggi, al mattino, almeno per un minuto. Dalla "colorist" newyorchese, che ritocca il colore alle dive, che bisogna fare attenzione: quando una donna è incinta, si sta per sposare o sta divorziando – ha spiegato – in genere si precipita dal parrucchiere (dall’hair stylist, scusate). Meglio però evitare tagli troppo corti, e colori troppo scuri. Perché il pentimento è proprio dietro l’angolo, appena uscite dal parrucchiere. Siete avvisate. E io anche: stamattina, mentre mi spalmavo sul viso la mia solita crema alle rose, sentivo una vocina che mi diceva "un minuto, un minuto"…

6 commenti

4PRSRV | Mercoledì, 13 aprile 2011 @13:43

beh, certo.. non necessariamente una storia d'amore però: ho un paio di amiche perennemente insoddisfatte della loro testa e quindi perennemente in conflitto con specchio e parrucchieri...ma anche queste sono "strane storie" in fondo :-)))

LISA | Mercoledì, 13 aprile 2011 @13:04

ANNETTA: questo non fa che confermare il mio sospetto che dietro ogni drastico taglio di capelli, dietro i più assurdi colpi di sole, ci sia sempre una storia!

annetta | Martedì, 12 aprile 2011 @14:33

SIII ... corri dal parrucchiere quando hai deciso "stavolta è fatta, lo mollo per sempre"...poi, tempo una settimana, te lo ripigli indietro ugUale come prima ma intanto la cofana quella si che l'hai cambiata per sempre, o perlomeno per un bel pezzo ah ah ah ah !!! Che buffe che siamo noi donne a volte! :-)) love u all...

Farfalla | Martedì, 12 aprile 2011 @00:30

anche oggi ho fatto bene a connettermi con Lisa e con il prezioso consiglio della facialist che passerò a tutte le amiche (quelle care) E spalmiamoci sta' cremina pensando a Ravello, al suo passato e al suo presente, immutato nel tempo... forse.

Naomi | Lunedì, 11 aprile 2011 @12:18

«Credesi che la marina da Reggio a Gaeta sia quasi la più dilettevole parte d'Italia. Nella quale, assai presso a Salerno, è una costa sopra 'l mare riguardante, la quale gli abitanti chiamano la Costa d' Amalfi, piena di piccole città, di giardini e di fontane e d'uomini ricchi e procaccianti in atto di mercatanzia, sì come alcuni altri. Tra le quali città dette, n'è una chiamata Ravello» G.Boccaccio

stefania | Lunedì, 11 aprile 2011 @08:18

da oggi in poi.....anche se vado di corsissima, devo ricordarmi, assolutamente, di un minuto di massaggio..altrimenti stà crema anti-tutto, che me la metto a fare?
..le mozzarelline di bufala..mangiate sul posto sono tutta un'altra storia!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.