Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Quel che tu chiami amore.

Mercoledì, 27 aprile 2011 @08:54

"Ti conosci ma non abbastanza per fronteggiare il terrore di un cielo
troppo scuro sopra la tua testa e di un blu
troppo profondo per essere semplicemente mare.
Dentro o dopo c’è un bianco accecante – tu lo chiami amore"

(Daniela Attanasio)

Quel che ci abbaglia, è quel che chiamiamo amore. Per questo non dobbiamo avere paura.

(La poesia di oggi è tratta da "Il ritorno all’isola", Daniela Attanasio, Nino Aragno Editore)

6 commenti

LISA | Venerdì, 29 aprile 2011 @19:20

SUSANNE: un amore che arriva quasi a cinquant'anni. Bellissimo. Mi piacerebbe tanto sapere la storia...

Susanne | Venerdì, 29 aprile 2011 @16:47

Rispsta a Paola B.
Cara Paola, fino a due settimane ero come te: cercavo, invano, l'amore. Finalmente, dopo sedici anni da madre single, professionista, mi ero arresa: compierò i 50 anni quest'estate e non credevo più in un miracolo. Non credevo più che mi sarei capitata un'ultima storia d'amore, quella che dura fino alla fine. Eppure, è arrivata. E' arrivata proprio in queste due settimane trascorse, e sono abbagliata, scossa, completamente incredula, e molto sicura:) Non mollare, dunque, non mollare. O dovrei forse proprio dire: mollare? per ritrovare? L'Amore ritorna, diceva Rubini: ha ragione. Tua, Susanne

Farfalla | Mercoledì, 27 aprile 2011 @20:43

Quello che mi ha abbagliato - e non ci ricasco - era passione, più che amore. Quel sentimento profondo che non acceca, che ti rende viva, partecipe, coraggiosa è amore e non riguarda solo la sfera dei sensi, è condivisione è voglia di fiducia che scaccia la paura.

Paola B. | Mercoledì, 27 aprile 2011 @13:06

quel bianco accecante chiamato amore si riesce a vederlo solo una volta nella vita...io lo sto cercando invano da quasi 10 anni, da quando ho perso l'originale.

nina | Mercoledì, 27 aprile 2011 @10:51

amore...nei giorni del mio miglior cinismo affermo, certa e indomita ,che non esiste, non si tocca, è un'invenzione non brevettata alla quale fin da bambina dovevo essere educata, senza essere abbandonata.

Giuliano | Mercoledì, 27 aprile 2011 @09:11

Bello e assolutamente condivisibile questo pensiero. Il problema è: come farlo capire alla propria dolce metà?

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.