Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Sento primavera che si avvicina con i suoi fiori.

Giovedì, 19 maggio 2011 @07:50

"Io già sento primavera
che s’avvicina coi suoi fiori
versatemi presto una tazza di vino dolcissimo"

(Alceo)

Oggi voglio solo petali profumati. Oggi voglio solo che la primavera mi accarezzi.

Ancora un poeta greco: i versi di oggi sono tratti dai Lirici Greci tradotti da Salvatore Quasimodo, in un vecchio, ormai introvabile, libro Mondadori. Ancora un poeta greco, perché domani parto per un weekend ad Atene, con le mie due grandi amiche del liceo (classico): ora viviamo tutte e tre in tre Paesi diversi, dove parliamo tre lingue diverse. E la scommessa è vedere se sapremo ancora decifrare qualcosa dal greco antico. Io temo di no, ma forse le altre hanno già ripassato…

12 commenti

una a caso | Venerdì, 20 maggio 2011 @14:11

Annetta , latino tanto anch'io e anche all'università ....forse c'è stato un malinteso . ciao

ANNETTA | Venerdì, 20 maggio 2011 @11:14

Scusate, ma qualcuna di voi ha studiato GRECO allo scientifico? Io vengo dallo scientifico ma greco non l'ho studiato...solo latino, e davvero tanto... Ciononostante amo le città sensuali, anche se vedo in Berlino la vera dolorosa capitale storica e culturale d'Europa.

una a caso | Venerdì, 20 maggio 2011 @08:51

hai studiato con il testo a fronte,eh! è per questo che non ricordi niente !nihil dico amplius ! in quanto alle città io amo il sud .il sole il caldo ..... attendo suggerimenti buon fine settimana e inizio dell'altra a tutti

LISA | Venerdì, 20 maggio 2011 @06:19

MIRCEA: i Lirici Greci tradotti da Quasimodo sono introvabili, quindi ho ripiegato sul piccolo volume Oscar Mondadori, a cura di Giulio Guidorizzi. Però a me la licenza poetica di Quasimodo piace... La traduttrice tascabile è un'idea meravigliosa: appuntamento sull'Acropoli?

Mircea | Venerdì, 20 maggio 2011 @00:08

No, nella traduzione di Quasimodo no: mi oppongo. Oltre alla difficoltà di tradurre i lirici rendendone il senso e rispettandone il ritmo, devi anche capire fino dove ed a che punto entra il poeta nella traduzione quando vai a verificare quel che hai tradotto. Consiglio la traduzione di Cantarella. Per quel che riguarda il greco da decifrare avete qualche chances se qualcuna di voi ha dato qualche esame di epigrafia greca. Se volete mi unisco al gruppo come traduttrice tascabile.

LISA | Giovedì, 19 maggio 2011 @20:32

UNA A CASO: chi ha fatto lo scientifico si porta i Lirici Greci senza testo a fronte? Scherzo, scherzo. Ho comprato due copie dei Lirici Greci da regalare alle mie compagne di viaggio e ho dato una sbirciatina, mi sono già demoralizzata. Però, FARFALLA, mi piace l'idea delle città "pragmatiche": per esempio? Berlino? Copenhagen? Architettura e design?

farfalla | Giovedì, 19 maggio 2011 @20:25

come, "no comment" ? Il commento l'hai lasciato ed è piuttosto chiaro. Per fortuna sono in buona compagnia...

MARIA | Giovedì, 19 maggio 2011 @16:39

no comment mi sembri fuori di testa
buon week comunque....................
maria

Farfalla | Giovedì, 19 maggio 2011 @15:20

chi viene dallo scientifico preferisce le città pragmatiche, se così si possono definire. Atene mi ha lasciato un ricordo fatto di smog, confusione e quant'altro. Ma l'Acropoli, quella no. è magica. Buon week end a Lisa e alle sue amiche. è sicuro, si divertiranno e faranno a gara, ridendo, a chi sarà la più brava con le reminiscenze lasciate dal greco antico.

annetta | Giovedì, 19 maggio 2011 @13:22

Atene: una città fantastica, ci ho vissuto sei mesi tanti anni fa...E la lingua greca, dal suono così dolce e sensuale da evocare piaceri primitivi, come il profumo dei fiori, il vino dolce e il tocco del vento caldo dell'egeo...Divertiti lisa e porta un bacione ad atene anche per me!

valentina | Giovedì, 19 maggio 2011 @13:22

è un mio grande rimpianto non aver potuto frequentare il liceo classico: ai tempi era considerata una scuola d'élite, purtroppo, e i miei genitori non acconsentirono alla mia richiesta. Ho adorato lo studio del latino all'istituto magistrale, meraviglioso...Edimburgo, ecco, vorrei andare lì con le mie due amiche di una vita. Buona giornata a tutte !

una a caso | Giovedì, 19 maggio 2011 @09:39

...e chi viene dallo scientifico dove va?

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.