Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

E con quell’unica parola non solo gli offriva se stessa, ma una nuova edizione, riveduta e corretta, del suo futuro.

Giovedì, 26 maggio 2011 @08:50

"Anthony, aveva detto lei. E con quell’unica parola non solo gli offriva se stessa, ma una nuova edizione, riveduta e corretta, del suo futuro."
(Jojo Moyes)
E dunque forse è anche questo l’amore: il dono non solo del presente, ma del futuro.

Sto leggendo dei "romanzoni d’amore" (mi piace questa definizione, un po’ rétro), per un articolo che devo scrivere per Grazia, e la frase che ho scelto oggi per City è tratta da uno dei migliori: "L’ultima lettera d’amore", dell’inglese Jojo Moyes, Elliot. Una ragazza a Londra oggi, amante di un uomo sposato che le manda solo brevissimi e clandestini sms, trova nell’archivio del giornale in cui lavora una lettera d’amore di cinquant’anni fa… E il libro fa un balzo all’indietro, portandosi dietro anche noi.

4 commenti

domo | Giovedì, 26 maggio 2011 @11:48

buongriono lisa, il mare oggi ha un colore magnifico

valentina | Giovedì, 26 maggio 2011 @11:28

certo Lisa che ti downlodo !! Diffondo 'il verbo' urbi et orbi . Questo blog è fonte di ispirazione continua. La frase era questa: " ...e alla fine pensai che la mia invisibilità fosse essenziale alla mia sopravvivenza. Se uno non ti vede non può farti del male". E' bellissima, una scrittura emotiva che mi ha coinvolto tantissimo.

LISA | Giovedì, 26 maggio 2011 @09:42

Ma dai, VALENTINA, che bello! E qual'è la frase che ti era piaciuta? Per chi non ha mai letto niente di Andrew Sean Greer, trovate la mia intervista nel post del 30 luglio 2009 ("Io, e lo scrittore con la T-shirt di Obama"). Tra gli scrittori Adelphi mi piace moltissimo, forse anche di più, Peter Cameron (l'intervista è il 19 ottobre 2009, "The city of your final destination"). Ma Valentina, anch'io vengo "downloadata" ogni tanto nelle tue pagine FB? Spero di sì!

valentina | Giovedì, 26 maggio 2011 @09:21

Mi piace ! Sai Lisa ho letto, seguendo il tuo suggerimento, "Leggere il vento" di Dinaw Mangestu, bellissimo; ho citato una frase del libro nella mia pagina di facebook e c'è stata un'onda di 'mi piace' e 'lo voglio leggere' . Ho letto 'Molto forte incredibilmente vicino' di Foer con i fazzoletti in mano...e adesso ne ho due di Sean Greer. Sei la mia personal shopper di libri !! Buona giornata a tutti.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.