Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Il mio primo pensiero, sei tu. Il mio buongiorno, ogni giorno, sei tu.

Lunedì, 12 settembre 2011 @08:44

"Il mio primo pensiero fosti tu, il segreto che mi univa al mondo."
(Stefan Zweig)
Il mio primo pensiero, sei tu. Il mio buongiorno, ogni giorno, sei tu.

(La frase di oggi è tratta da "Lettera di una sconosciuta", un piccolo libro Adelphi con una grande ossessione d’amore, e un mazzo di rose. Direttamente dalla Mitteleuropa del 1922).

4 commenti

LISA | Martedì, 13 settembre 2011 @09:00

SIMONA: conosco ma non mi piace. FIORENZA: sì, quella citata da una a caso è una frase di Zweig. Le barbarie dell'umanità.

Simona | Lunedì, 12 settembre 2011 @19:19

Esco dal seminato letterario per chiedere all'Autrice se conosce il "Jane Austen Festival" di Canberra e di un'altra, clone di quella australiana, che si terrà a Bath dal 16 al 24 settembre. E ovviamente vorrei sapere cosa ne pensa. PS Lisa, se vai sul sito de "la stalla di versailles" troverai le foto della piccola Cecilia, soprannominata "bimba rock" per folta criniera in testa :-)

Fiorenza | Lunedì, 12 settembre 2011 @17:36

Si tratta di Zweig vero, una a caso? e quelle parole scritte da un ebreo...

una a caso | Lunedì, 12 settembre 2011 @09:06

un buon buongiorno e una velata risposta alla incomprensione di ieri con fior. é uno scrittore pacifissta e umanista che" inerme e impotente dovetti essere testimone della incocepibile ricaduta dell'umanità in una barbarie..... sono parole sue che faccio mie e di tanti altri merci lisa .

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.