Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Si innamorò come si innamorano sempre tutte le donne intelligenti: come un’idiota.

Sabato, 1 ottobre 2011 @09:21

"Si innamoro' come si innamorano sempre tutte le donne intelligenti: come un'idiota".
(Angeles Mastretta)
Ma del resto, e' possibile innamorarsi in modo intelligente?

(La frase della scrittrice messicana Angeles Mastretta e' tratta da un suo vecchio libro di racconti, "Donne dagli occhi grandi").

12 commenti

giovNNI | Martedì, 17 gennaio 2012 @09:51

NON VI SCORDATE DEGLI UOMINI......FORSE NON E' SOLO IDIOZIA

Anonimo | Sabato, 15 ottobre 2011 @15:44

disarmatamente idiota

Maia | Martedì, 4 ottobre 2011 @15:19

Innamorata come un'idiota? Forse no. Ma sempre e comunque senza ponderare, senza buonsenso. E la sofferenza è sempre tanta. Beata Lady Chatterley che ci mette una pietra sopra e basta. Ma, mi chiedo, ha mai amato davvero?

stefania | Lunedì, 3 ottobre 2011 @13:27

mi sono innamorata come una donna, senza intelligenza e senza idiozia

Anna | Lunedì, 3 ottobre 2011 @09:31

Bellissima.... assolutamente vero purtroppo

Cristiana | Lunedì, 3 ottobre 2011 @09:28

Già...!

ANGELA | Domenica, 2 ottobre 2011 @21:57

Per innamorarmi ce n'è voluto di tempo.... Il mio amore è totalizzante e mi pervade tutta, anche se non è corrisposto e nonostante possa godere dell'uomo di cui mi sono innamorata solo in pochi momenti......
Sarò idiota, ma razionalmente so che quello che provo è un sentimento vero proprio perchè senza pretese. Non capita così spesso nella vita di incontrare qualcuno che ti ispiri determinate emozioni.....
Quindi ben venga innamorarsi come un'idiota! :)

annetta | Domenica, 2 ottobre 2011 @11:13

Sposo pienamente la tesi di patapata. e anche quella di anonimo: le donne idiote si innamorano da intelligenti nel senso che si "innamorano" e poi si fidanzano/si sposano/ seguendo logiche di interesse e non di affetto/amore. Magari loro sono le intelligenti e io l'idiota; ma se per essere intelligente devo vivere e contribuire a creare un mondo guidato dall'interesse...beh, IDIOTA FOREVER!! Buona domenica a tutti

Xy | Sabato, 1 ottobre 2011 @21:49

no,non ci si innamora come un'idiota, ci si invaghisce come un'idiota e la differenza è sostanziale

Anonimo | Sabato, 1 ottobre 2011 @21:05

E le donne idiote come si innamorano? Da intelligenti. ovviamente!!!

Lady Chatterley | Sabato, 1 ottobre 2011 @20:23

Mica è detto che innamorarsi sia una cosa perniciosa a volte è bello, costruttivo e appagante e per niente stupido. Che poi finisca, magari per colpa nostra o per stanchezza o perché la vita ci porta altrove o per via dell'oggetto del nostro amore che non era poi così convinto del legame...Ci si mette una pietra sopra e basta.

patapata | Sabato, 1 ottobre 2011 @10:58

No, non è possibile. Per lasciare entrare l'amore nella nostra anima bisogna che la ragione, la logica, la saggezza si facciano da parte. Perchè sappiamo bene quanto l'amore possa essere pericoloso, quanto male può fare. Esporci scientemente a quel pericolo è da pazzi, da stupidi.
Sì, per innamorarsi dobbiamo farci stupidi, almeno per un po', per quel momento iniziale, in cui apriamo la porta.

Dopo no, dopo, quando l'amore vogliamo viverlo pienamente, per godere di ogni aspetto, per preservarlo dalla corruzione, per mantenerlo acceso e vivo, allora di intelligenza ce ne vogliono valige, bauli, armadi pieni. Tenendone pacchetti più piccoli a portata di mano nei cassetti della credenza, in cucina.

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.