Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

L’unico colore che lui vedeva era la lucentezza, e quello era l’amore.

Mercoledì, 23 novembre 2011 @08:16

"L’unico colore che lui vedeva era la lucentezza, e quello era l’amore."
(Samar Yazbek)
E’ la luce che mi ha fatto innamorare di te. Ma ora, che sollievo pensare che mi proteggi anche nel buio.

(Samar Yazbek è una scrittrice siriana, e la frase di oggi è tratta dal suo ultimo romanzo, "Lo specchio del mio segreto", appena pubblicato in Italia da Castelvecchi. Una storia di amore, di morte, di carcere: esattamente quello che sta succedendo in Siria adesso, con il mondo - e i giornalisti, e i reporter, e la tv - chiuso fuori dai confini. Una rivoluzione affidata a Facebook)

9 commenti

ADOLFO | Venerdì, 2 dicembre 2011 @14:22

l'anonimo del commento precedente sono io...adolfo.
vado un pò a rilento con la ..tecnologia@)-

Anonimo | Venerdì, 2 dicembre 2011 @14:17

cosa c'è di più criptico di un ....fiore?
E' per Te Lisa..
per ringraziarTI della Tua dolce musica mattutina in un mondo così"volgarmente "...runoroso @)- tat twam asi

Laura | Giovedì, 24 novembre 2011 @15:51

Lisa: ma come fai a dire sempre le cose giuste? Tu puoi buttare i tuoi pensieri nell'universo, molte persone capiranno senza spiegazioni e senza dover trovare sempre le risposte ad ogni domanda, ma lasciando solo il cuore e la mente aperta.

ilaquarteroni | Mercoledì, 23 novembre 2011 @22:07

... abbracciata e sostenuta,nel per sempre.

LISA | Mercoledì, 23 novembre 2011 @21:23

Come invidio i poeti. Soprattutto i più ermetici e criptici, compreso il Nobel della Letteratura di quest'anno, il quasi incomprensibile Transtromer. Perché li invidio? Perché a volte scrivono, che so, di lucentezza e buio (e matrimonio), e buttano il verso nell'universo mondo. Chi capisce capisce. Senza spiegazioni o traduzioni. Per una volta lo posso fare anch'io?

Anonimo | Mercoledì, 23 novembre 2011 @16:07

Lisa tutta la vita è luce e buio quindi cosa intendi?
anche i giochi hanno alti e bassi e non credo che il matrimonio sia paragonabile a un gioco o sbaglio?
ciao

LISA | Mercoledì, 23 novembre 2011 @15:55

MARIA: forse il matrimonio è un gioco di lucentezza e di buio.

Farfalla | Mercoledì, 23 novembre 2011 @15:22

Non posso pensare a un compagno o a un marito che mi protegge nel buio. forse dal buio, non so...so che nella lucentezza dei sentimenti vedo solo le persone che mi hanno voluto bene incondizionatamente (brutto avverbio, vero?) E non sono più accanto a me. Chissà, forse mi proteggono nel buio, e anche la memoria che conservo può servirmi da protezione.

maria | Mercoledì, 23 novembre 2011 @11:44

Ciao Lisa,sono curiosa di capire-sapere come fai ad avere un rapporto cosi bello col tuo consorte (non so da quanto tempo sei sposata) ma io col mio non riesco oserei dire dire che sono quasi gelosa naturalmente in maniera affettuosa............
Ciao e buona giornata

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.