Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

Se ci innamorassimo solo delle persone che sono perfette per noi, la gente non perderebbe tanto tempo a parlare d’amore.

Martedì, 10 gennaio 2012 @08:42

"Se ci innamorassimo solo delle persone che sono perfette per noi, la gente non perderebbe tanto tempo a parlare d’amore."
(Amor Towles)
Ma l’amore, com’è testardo, l’amore.

(La frase che ho scelto oggi per City è tratta da "La buona società", di Amor Towles, Neri Pozza. Un romanzo romantico rétro, in cui tutto comincia durante una notte di Capodanno del 1938, a Manhattan, con la neve, il jazz e le calze di seta. Un falso perfetto confezionato oggi da, incredibilmente, un uomo che nella vita è un investment banker; una protagonista romantica e determinata che ha qualcosa da insegnarci. Forse. Se solo in amore potessimo imparare dagli errori degli altri...).

18 commenti

qui per caso | Venerdì, 13 gennaio 2012 @19:21

Grato di apprendere che gli investment bunker oltre a distruggere l'economia reale scrivono libri "farciti" di frasi da baci perugina
Perdonate ho sbagliato indirizzo

Giusy | Giovedì, 12 gennaio 2012 @13:33

Che menu! da commozione, direi. Io però sull'oss bus ci metterei un po' di gremolada ma oggi non ho appetito: devo digerire il porcellum crudo che non ne vuole sapere di finire nella pentola referendaria..

annetta | Giovedì, 12 gennaio 2012 @00:41

Se la pubblicità su questo blog non è vietata: La bettola di Piero, via Orti 17 Milano. Ossobuco con risotto, rognoncini, rustin negà (arrostino annegato), risotto giallo al salto con ragù di funghi, cotoletta alla milanese con cardi e per dolce zabaione con biscotti, semifreddo con datteri e altre leccornìe che non ti dico... SLURP!

LISA | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @18:39

ANNETTA: a me piace il risotto al salto coi rognoncini trifolati, ormai non si trova quasi più...

ANNETTA | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @18:12

@lisa - slurp...ci vado stasera in una tipica trattoria milanesona !! buona serata a tutte

LISA | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @17:57

FIORENZA, aiuto! Sono sicura che ci sono tantissime maestre e mamme che non hanno dimenticato Rodari, che lo leggono e raccontano ai bambini, ma perché non averne una in più grazie al blog, a qualsiasi blog? Qui non si tratta di primati, ma, spero, di buone poesie, di buoni libri, che cercano nuovi lettori, grandi e piccoli. Tutto qui. Detto questo, ossobuco per tutti! O almeno risotto allo zafferano.

Fiorenza | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @17:32

Visto che Simona posta fuori posto lo faccio pure io. La maestra di mio nipote figlio di sorella non ha avuto bisogno di suggerimenti via blog. propone Rodari ai suoi alunni da tempo. invettive? No! anzi grazie e prego

Simona | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @15:05

Sto proprio leggendo "La buona società" arrivando a tre quarti del libro. Trovo che sia una lettura a carburazione lenta. Dopo la metà ha iniziato ad appassionarmi. Neri Pozza secondo me edita bei libri, storie di donne ambientate nel passato, da non confondersi però con la solita chick-lit delle eroine più moderne sempre e solo alle prese con fidanzamenti, matrimoni, nascita di bebè e shopping. Sbaglio o recentemente vanno di moda gli autori uomini - come il caso di Towles -che scrivono storie di donne usando la prima persona? Penso sia molto complicato mettersi nella psiche femminile e immaginare atmosfere del passato. Tutti gli amori sono imperfetti, ma chissà perchè, quando ci innamoriamo spesso vogliamo cambiare l'altro rendendolo perfetto per noi ... e questo genera sempre dei gran casini.

Giusy | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @13:34

Pietra, Lisa, pietra! forse più o meno uguale a quella che permise a Giusto di diventare santo, ma non ero presente, quindi non so...Dài, oggi mi va di scherzare

posto al cuore | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @10:29

Come diceva francesco alberoni "l'amore no e una conquista ma un dono"di piu.).

LISA | Mercoledì, 11 gennaio 2012 @09:05

SIMONA: che bello! Viva Rodari. GIUSY: mi fa molto ridere l'idea di un consorte triestino appeso al collo come una pietra carsica... Spero una pietruzza-bijou.

Simona | Martedì, 10 gennaio 2012 @19:11

Vado completamente fuori tema, ma volevo dire all'Autrice che la poesia di Rodari oggi pomeriggio è finita dritta dritta sui quaderni rossi dei miei bambini. E domani ci lavoreremo su. :-)))

Susy_Anne | Martedì, 10 gennaio 2012 @15:33

A volte questa persona lo è per noi.. ma è il momento a non essere "perfetto"...

Giusy | Martedì, 10 gennaio 2012 @14:34

la tentazione era troppo forte e contrariamente a quanto mi impongo torno sul luogo del delitto. lungi da me dipingere il mio matrimonio con i colori dell' acquerello. Tinte forti, cara Annetta! Hai capito bene siamo diversi, diversissimi, senza noia reciproca e c'è ancora qualcosina da elaborare. Abbiamo però stessi gusti per quanto riguarda politica, musica, musei, e tanto altro. Però ci accapigliamo comunque, con leggerezza. Non è facile vivere con la sottoscritta. Mica sono un angelo del focolare,io!

annetta | Martedì, 10 gennaio 2012 @13:54

@giusy - Ma che dubbi, per fortuna sono tantissimi i rapporti che durano una vita e tu sei una persona fortunata per questo! Mi riferivo piuttosto al concetto di "intesa perfetta" : vuoi dirmi che hai passato 45+3= 48 anni di perfezione estatica con la tua pietra carsica al collo? MMMhhh se me lo dici non ci credo :-))) O sono stati 45 anni di montagne russe o quantomeno saliscendi? Non è che se state ancora assieme è perchè di base siete diversi, non vi siete annoiati l'un con l'altro e avete passato una vita cercando di sintonizzarvi...o sbaglio?

Giusy | Martedì, 10 gennaio 2012 @13:22

Annetta, annetta...leggendoti ho permesso all'ombra del dubbio di sfiorarmi appena appena. Ho rimosso l'ombra, sul dubbio dovrei lavorarci.
Cosa potrei fare con la Pietra Carsica che custodisco da 45 anni + 3?
Me la metto al collo e mi tuffo nelle acque del golfo di Trieste?
Sono andata al 4 gennaio. Questa volta tocca a me dirti "chapeau". Ciao e buona giornata.

giulia | Martedì, 10 gennaio 2012 @12:22

grazie perchè questa è semplice e bella e oggi è bellissimo così

annetta | Martedì, 10 gennaio 2012 @09:28

....e che barba sarebbe la vita! Incontri uno, ti innamori, è perfetto per te e ci stai assieme perfettamente fino alla fine dei tuoi giorni. Che noia, che barba, che barba, che noia...e quanti conoscenza umana persa! In fondo innamorarsi di persone diverse da noi ci porta a metterci in discussione e anche a cercare di smussarei nostri lati più spigolosi per cercare una sintonia. Insomma credo che la perfezione nasca dall'incontro-scontro di due imperfezioni, e la conoscenza nasca dall'incontro col diverso. Ben vengano le persone diverse da me!

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.