Lisa Corva

Commenta come:
Testo:
Anti-Spam: CAPTCHA Image
 Immagine different
Posta commento

E ora, finalmente, ero libera: ad ogni gesto che compivo, mi meravigliavo della mia leggerezza.

Venerdì, 16 marzo 2012 @08:08

"Quello che m’inebriò quando tornai a Parigi, nel settembre del 1929, fu innanzitutto la mia libertà. La sognavo dall’infanzia… E ora, finalmente, ero libera: ad ogni gesto che compivo, mi meravigliavo della mia leggerezza".
(Simone de Beauvoir)
La sostenibile leggerezza dell'essere.

Nel 1929, quando torna a Parigi, Simone de Beauvoir ha 21 anni. Sta per cominciare la sua vita: la sua vita fatta di scrittura e pensieri (libri che hanno fatto storia come "Il secondo sesso", o "Memorie di una ragazza perbene"), di amore (quello per Sartre), e di amori (quello per Nelson Algren che ha raccontato nei "Mandarini", e che ha ispirato, secondo me, le sue pagine più belle). Ho incontrato questa frase, che è l’incipit del suo libro di memorie "L’età forte", per caso, qualche anno fa, in un piccolo "bouquiniste" in Francia. Mi ero licenziata da poco, via dalle segrete di Segrate; mi ero da poco trasferita nel mio altrove. Ho aperto a caso, ed era lì, in un libro usato e consumato, la prima pagina, poche righe che mi parlavano esattamente di quello che provavo: la leggerezza, l’euforia della libertà. Quasi una leggera ubriacatura. La grande scommessa è tenerla sempre viva, questa leggerezza, questa possibilità dell’essere. Ricordate il titolo del bestseller - era il 1985 - di Milan Kundera? L'insostenibile leggerezza dell'essere. Per me invece è sostenibile, possibile, essenziale. Non solo a vent’anni. Ma anche nell’età forte. Proviamoci.

Come ogni venerdì, trovate il Buongiorno in Lisa globish. Stavolta, in francese.

24 commenti

Giusy \\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'43 | Lunedì, 19 marzo 2012 @13:33

Che belle le barre che sono uscite mio malgrado, vorranno insegnarmi qualcosa? mah...

Giusy \\\\\\\'43 | Lunedì, 19 marzo 2012 @13:32

Grazie degli auguri, Annetta! vorrà dire che seguirò il tuo consiglio; desidero tanto un abitino con le sfumature dell'arcobaleno che è diventato un simbolo di pace e fraternità .Oggi più che mai. ricambio l'abbraccio virtuale, sempre gradito! Ciao. Giusy

una a caso | Domenica, 18 marzo 2012 @16:30

...grazie patri farò una ciotolona con un bel miscuglio appoggiata su un tavolietto in ferro . penso che ci starà benissimo grazie ciao

annetta | Domenica, 18 marzo 2012 @16:12

Auguri in ritardo giusy! Ma certo, la vera grande sfida di noi donne e proprio questa: diventare leggere nell animo con l avanzare dell eta. E mi raccomando: abiti allegri e colorati..nulla regala piu fiducia nella vita che incontrare una persona non piu giovane ma sorridente e colorata, dentro e fuori! Un abbraccio virtuale annetta

Anonimo | Domenica, 18 marzo 2012 @15:12

Patri anche a me mi commovono i tuoi post grazie! Sempre con te lisa!!v

patri fiorista | Domenica, 18 marzo 2012 @14:22

Grazie degli auguri,Giusy i tuoi post mi commuovono sempre. Una a caso,in questo periodo è un tripudio di bulbi fioriti in vaso,tulipani, narcisi,giacinti,muscari e bellissimi ranuncoli, io ho il cortile invaso. Ma soprattutto è fiorito il mio mandorlo,meraviglioso.Se ti serve ancora aiuto chiama....Patrizia

Giusy \'43 | Domenica, 18 marzo 2012 @14:00

Sì Lisa, vero, verissimo! spero solo che la mia sostenibile leggerezza (mi piace tanto questa definizione) non abbia in un prossimo futuro necessità di puntellature...A proposito di Kundera, ricordo un bel romanzo piuttosto osé da non regalare ai nostri compagni e mariti...

andrea | Domenica, 18 marzo 2012 @11:56

Finalmente! Buoniorno a tutti e un abraccio

una a caso | Domenica, 18 marzo 2012 @10:30

....è una mattina luminosa già ....un venticello l'accompagna roma invasa da invasati che corrono ma fanno allegria . anche quello è un modo per sentirsi forti e liberi .... io per la bellazza, l'armonia mi arruolo tra le fila del giardinaggio planetario e vado al vivaio ciao patri ti saprò dire ma certo il tuo consiglio .....

LISA | Domenica, 18 marzo 2012 @10:16

GIUSY 43 è bellissimo! La leggerezza dei quasi 70?

Anonimo | Sabato, 17 marzo 2012 @22:42

Grazie per i vostri belle commenti. Lisa non vedo l'ora di leggere il tuo nuovolibro e il buongiorno di lunedi): ciao

Giusy \'43 | Sabato, 17 marzo 2012 @20:44

e grazie Una a caso, mi sono molto divertita con il tuo scritto. Ebbene sì, sono magrotta e non mi peso... gli anni sìììì- Oggi è stata una gran bella giornata, tanti scherzi in famiglia e risate.

Giusy \'43 | Sabato, 17 marzo 2012 @20:37

Eh sì, stasera sono qui anche per via delle mail così ho dato una sbirciata...
Patri ,hai decriptato! non era facile .grazie, ci tengo ai tuoi auguri. Ho ricevuto fiori e simpatia e mi piacciono tanto. Il tuo onomastico mi ricorda un pozzo inesauribile di ricchezza interiore. Patrizia, gran bel nome.

una a caso | Sabato, 17 marzo 2012 @18:35

mi unisco a patri nel farti gli auguri pensavo che avessi solo avuto il coraggio di pesarti ....gli anni non si peseno ...che bilancia hai !!! auguri anche a te patri ....e che sia stata veramente una giornata leggera e allegra

patri fiorista | Sabato, 17 marzo 2012 @18:24

Ma Giusy è il tuo compleanno? Auguroni fioriti, è anche il mio onomastico.
Patri

Anonimo | Sabato, 17 marzo 2012 @16:11

Allora un week serena a voi tutti...

una a caso | Sabato, 17 marzo 2012 @15:48

.....un cambiamento di rotta , da grassi a magri, è sempre possibile ma per me è la sfida più grande del ventunesimo secolo . per non cadere in depressione in questi tempi così tristanzuoli c'è il vecchio rimedio di cercare la bellezza intorno a noi ciao giusy ,come ti capisco!

Anonimo | Sabato, 17 marzo 2012 @13:48

Quindi auguriamoci tanto leggerezza per sempre!

Giusy | Sabato, 17 marzo 2012 @12:20

Accolgo volentieri l'invito alla leggerezza. Che leggerezza sia! (anche se oggi ho messo sulla bilancia 12 mesi in più di pesantezza): bella la canzone, un po' triste però.

andrea | Sabato, 17 marzo 2012 @09:43

Una buona tazza di thè ci piace tanto e lo so! Buona giornata lisa

una a caso | Sabato, 17 marzo 2012 @08:51

.....è sabato , una giornata di tutto rispetto e per alcuni vigilia di meritata vacanza . una buona tazza di caffè e speriamo che sia una giornata all'insegna della leggerezza . certo , con le t- shirt di lLisa sarebbe tutto più allegro e colorato ......buon dì .... noi ci proviamo .... leggeri come la donna cannone in quella bellissima canzone !!!!!

Giusy | Venerdì, 16 marzo 2012 @13:43

Quando ero nell'età forte, avevo troppi vincoli e responsabilità che comunque non mi impedivano di sentirmi libera dentro. Oggi sto entrando (o tornando) "a larghe falde" a quella debole e nemmeno questa mi impedisce quella sensazione di libertà interiore che sento più forte di prima.

carla | Venerdì, 16 marzo 2012 @13:30

oggi leggevo lunitervista a Marina PIazza che citava Sting" sono vecchia, mai adulta" ecco, secondo me, si può avere tutte l'età del mondo ma provare sempre l'euforia della scoperta, del dono, dell'accoglienza ... e di un bellisimo foulard che da qualche giorno indosso perchè era della mia bisnonna.

una a caso | Venerdì, 16 marzo 2012 @10:53

.....ogni cosa a suo tempo tanta libertà da giovani , nessun limite alla fantasia ,imprese più o meno audaci .......nell'ètà forte mi piace godermi il "nido"che ci siamo costruiti senza nulla togliere a nuove esperienze ,nuove sensazioni,..... buon fine settimana

Lisa Corva

Mi chiamo Lisa Corva, e questo lo sapete. Sapete anche, se siete qui, che credo nel potere delle parole. E della poesia.

Qui troverete i miei Buongiorno: da trasformare in sms, ricopiare sull’agenda, far viaggiare via web… Talismano, oroscopo, cioccolatino, schegge di luce o di consolazione: usateli come volete. Troverete anche le mie interviste, i miei articoli di moda, i miei colpi di fulmine in giro per il mondo. E, ovviamente, i miei libri.

Mi potete anche trovare (a volte) in Piazza Unità a Trieste: la città dove sono nata, dove non ho mai vissuto, ma che continuo testardamente a considerare mia. Se vi avvicinate abbastanza, mi riconoscerete. Se non altro, dal profumo di rose.